fbpx
Roma

Civitavecchia, semaforo verde all’accordo con Adsp. Il Sindaco: “Da Varco fortezza a Marina, sinergia per riqualificare la città”

Può finalmente entrare nella fase operativa la l’accordo tra Autorità di sistema portuale del mar Tirreno Centro settentrionale e Comune di Civitavecchia per alcune opere strategiche da realizzare in città. La Giunta Municipale ha infatti approvato lo schema, oggetto nei mesi passati di un crescente scambio di informazioni tra i vari uffici tecnici dei due enti.

Proprio in base al dialogo degli ultimi mesi, le parti hanno condiviso un programma che è ora fissato nero su bianco e che ha individuato quattro interventi prioritari ed improcrastinabili: si tratta del progetto per il consolidamento dell’asse viario e di manutenzione straordinaria della bretella di collegamento porto-interporto; del lotto B del progetto esecutivo “Lavori di messa in sicurezza della barriera frangiflutti a protezione dell’anfiteatro della Marina”, integrato con intervento di manutenzione dell’adiacente tratto iniziale dell’Antemurale; della riqualificazione del Varco Fortezza; della progettazione definitiva ed esecutiva dell’intervento di “rifioritura della barriera soffolta e ripascimento della spiaggia della Marina”.

Entusiasta il commento del Sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco: “Ringrazio tutta l’Autorità di sistema portuale diretta dal presidente Musolino, perché insieme ai nostri uffici è stato realizzato un accordo i cui risultati saranno assolutamente soddisfacenti per la città. Dalla viabilità in ingresso al porto alle opere a difesa della costa, le quattro opere rappresentano tutte degli interventi strategici per la riqualificazione complessiva del tessuto urbano. In particolare con il nuovo aspetto di Varco Fortezza, e più a media scadenza con le opere a difesa della Marina, i civitavecchiesi potranno toccare con mano il progresso nell’integrazione tra porto e città. Un’integrazione che continuerà anche in futuro, poiché parte qualificante dell’accordo è anche l’istituzione di un tavolo tecnico permanente: è in questa sede che si continuerà a lavorare da subito a temi quali il recupero del Porto storico, l’interazione porto-città e la definizione della stessa con la condivisione delle progettazioni già in essere. Questa è la strada da percorrere e la faremo insieme al Presidente Musolino con il quale si sta concretizzando una ottima e proficua sinergia”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Notizie anzio, nettuno