fbpx
CronacaNettunoTerritorio

A Nettuno lo sbarco alleato rivive nel museo a cielo aperto, affisse le targhe dei luoghi della storia

Tutte le targhe storiche sono consultabili sul sito istituzionale del Comune di Nettuno nella sezione appositamente dedicata

Sono state affisse sugli edifici e nelle strade di Nettuno dal personale della Poseidon, società in house dell’Ente, le targhe che raccontano lo Sbarco Alleato avvenuto il 22 gennaio 1944. Un vero e proprio museo a cielo aperto visitabile semplicemente passeggiando per la città e inquadrando il QR Code presente sulla targa dal proprio smartphone, frutto del lavoro dello storico nettuno Silvano Casaldi e del viceprefetto, già commissario straordinario del Comune di Nettuno, Bruno Strati che hanno realizzato il libro “I Luoghi della Storia” e raccolto foto e documenti storici che descrivono la vita di quei giorni che portarono, poi, alla Liberazione di Roma e dell’Italia.Un viaggio dentro la storia della nostra città, nella vita quotidiana di soldati e nettunesi protagonisti delle vicende inerenti l’arrivo sulle nostre coste dei soldati alleati, impegnati nella liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo.Quindici punti dislocati sul territorio comunali, a partire da piazza Marconi e dal Cavone, nel cuore di Nettuno, dove è stata collocata la targa n.1 che racconta proprio la notte del 22 gennaio 1944 e il momento in cui la 3a divisione di fanteria comandata dal generale Lucian K. Truscott sbarcò sulle nostre coste.Tutte le targhe storiche sono consultabili sul sito istituzionale del Comune di Nettuno nella sezione appositamente dedicata e raggiungibile al seguente indirizzo https://www.comune.nettuno.roma.it/pagina861_targhe-storiche.html

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio
Notizie anzio, nettuno