Editoriale

GLI ESAMI DI PIERINO MENNEA

(10 APRILE 2015)

GLI ESAMI DI MENNEA ALL’ISEF DI CASSINO

AVEVO INIZIATO UN PERCORSO DI VERITA’ O MEGLIO DI REALITY, PRENDENDO SPUNTO DALLA RECENTE MESSA IN ONDA DELLA FICTION SU PIERINO MENNEA. QUANDO SI DICE “PIERINO”, IN GENERE SI FA RIFERIMENTO AD UN MONELLO VIRTUALE SENZA ETA’, PROTAGONISTA DI MARACHELLE RACCONTATE ATTRAVERSO MIGLIAIA, FORSE MILIONI DI BARZELLETTE. Ma la vera storia di “Pierino”, Pietro Mennea, quella sino alla conquista dell’oro ai Giochi di Mosca è stata tutt’altro che quella di un dispettoso, trasgressivo “Gianburrasca”. Direi, invece, che il suo percorso di vita sportiva, soprattutto quello sino alla partecipazione agli “Europei” di Helsinki è stato straordinariamente esemplificativo del ruolo sociale dello sport e in particolare dell’atletica leggera in Italia, dopo il Giochi di Roma 1960 e la vittoria di Livio Berruti nei 200, fatto che aveva colpito il nostro immaginario collettivo, come un improvviso salvifico colpo di gong. Avevo lasciato le mie documentate rimembranze tra Barletta, Termoli e Salerno, citando alcuni personaggi fondamentali di quel periodo così delicato. Mimmo Magistro mi ricordava la generosità di Oberdan Laforgia, medico a Bari e indimenticabile dirigente dello sport pugliese, Presidente provinciale dell’AICS, che nel 1968-69 si preoccupava di Pietro, finanche per i suoi problemi di masticazione. Ma quanto hanno fatto altri uomini illuminati del Sud per la crescita della società civile,promuovendo il diritto alla pratica sportiva… Voglio ricordare ancora il Magistrato, dirigente AICS, Vittorio Martuscelli di Salerno e il fatto che Pietro Mennea, a fronte della “occhiuta” preclusione dell’ISEF di Roma, si iscrisse a Cassino, frequentando lì i corsi per il suo primo diploma. Nelle foto di oggi, una immagine di Oberdan Laforgia al Convegno di Bari su sport, cultura e tempo libero, promosso dall’AICS ( con la barba, insieme ad Enrico Guabello,1968) una immagine di Vittorio Martuscelli (dagli archivi della Camera dei Deputati) e l’istantanea inedita di Pietro Mennea, proprio mentre discute la tesi all’ISEF di Napoli(1975)…

Articoli correlati

Back to top button
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: