CronacaMunicipio XRomaTerritorio

Metromare, Bruognolo (Lega): I bus sostitutivi sono un palliativo, servono nuovi treni

Nota di Tony Bruognolo, segretario Lega Provincia Roma Sud

Fisio fit Ricerca personale

Dopo le numerosissime segnalazioni fatte dal sottoscritto, ma anche e soprattutto dai pendolari della Metromare che si ritrovano quotidianamente a combattere con una serie infinita di difficoltà a causa di guasti, ritardi e/o soppressioni di convogli, finalmente da Roma Capitale arriva la disponibilità, nei casi di emergenza, a garantire la tratta attraverso navette sostitutive di Atac per evitare ulteriori disagi ai passeggeri. Una notizia che fa piacere sicuramente ai tanti pendolari, ma che purtroppo non basta a soddisfare i problemi della tratta da pochi mesi passata di competenza a Cotral e Astral.

Tutti i giorni purtroppo capitano imprevisti, problemi che con molta probabilità dureranno fino al 2025 quando, forse, arriveranno i nuovi treni previsti per il Giubileo. Una situazione drammatica, al punto che i pendolari hanno lanciato una petizione per chiedere alla Regione Lazio, atti e fatti concreti, come la richiesta di due treni modello Caf proprio dalla metro A. Questa soluzione è stata più volte discussa in Campidoglio nel corso degli ultimi mesi, ma non ha trovato riscontri concreti.

Ben vengano i bus sostitutivi di Atac, ma rappresentano un palliativo: la tratta ha bisogno di treni. Faccio un appello quindi al Sindaco Gualtieri e all’assessore alla mobilità di Roma Capitale per far assegnare due convogli della Metro A alla linea Metromare. Solo in questo modo la tratta potrà tornare ad una piena efficienza che tutti noi ci auguriamo.

Così, in una nota, Tony Bruognolo, segretario Lega Provincia Roma Sud.

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: