fbpx
AttualitàCronacaCulturaMusicaSpettacolo

Intervista a Ro’Hara

La cantautrice ci racconta il nuovo singolo “Filo d'oro”

Dal 24 febbraio è disponibile in rotazione radiofonica e sulle piattaforme digitali “Filo d’oro”, il nuovo singolo di Ro’Hara, un brano pop soul energico, poetico e positivo, contaminato da suoni elettronici e momenti gospel. Il pezzo parla di libertà, della voglia di lasciarsi andare senza pregiudizi e della fiducia che bisogna avere negli altri ma soprattutto in se stessi.

Abbiamo intervistato la cantautrice per saperne di più sul nuovo singolo!

Ciao, benvenuta sulle pagine de L’Eco del Litorale. Chi o cosa ti ispira nel fare musica? Ciao! grazie per questa intervista!

Quando scrivo, devo essere sola; il silenzio intorno a me è fondamentale. Mi chiudo ore nella mia stanza, guardo fuori dalla finestra di casa mia, osservo la natura e sfoglio i miei appunti alla ricerca di una frase che ho scritto e che potrebbe ispirare la nascita di un nuovo brano. L’ispirazione mi nasce tanto anche dai libri, dai film, dalle interviste famose e tutto ciò che può stimolarmi idee.

Qual è la canzone che ha segnato il tuo percorso artistico?

È difficile scegliere una sola canzone. Penso siano stati scritti un sacco di capolavori. Porto nel cuore un brano che è quello che mi ha spinto poi a scrivere; il titolo è “Lilac Wine” di Jeff Buckley. Artisti come lui sono rari e la sua grande sensibilità musicale è stata per me di grande ispirazione.

Qual è il tuo processo di scrittura?

Parto spesso dalla musica cercando di suonare qualcosa che possa esprimere le emozioni che provo quel giorno. Quando sento qualcosa di interessante, parto con le parole. Nasce tutto spontanea alla fine perché scrivere è per me una esigenza.

Hai avuto momenti di sconforto o ripensamento sul tuo percorso artistico? Quali sono le difficoltà che hai dovuto affrontare?

Ho sempre pensato che fare questo lavoro sia per i coraggiosi che hanno la pelle dura. Ho avuto tantissimi momenti di crisi e sconforto e non nascondo di aver pensato di abbandonare tutto. Non è un mondo facile e dico sempre che solo chi lo vive può capire cosa significa. La cosa che però mi dà sempre la conferma di continuare è la passione. Quando ami qualcosa, non smetti di farla. Le opportunità, le porte in faccia e le esperienze fanno parte del percorso e del processo personale, non solo artistico ma anche emotivo.

Da poco è uscito il tuo singolo. Quali emozioni stai vivendo in questa fase?

Ogni volta che esce un singolo, sono sempre super emozionata ma provo anche un po’ di preoccupazione perché spero che ciò che ho scritto venga apprezzato. Devo dire che finora ho ricevuto feedback positivo, direi quindi di essere felice!!

Com’è nata l’idea di questo brano?

“Filo d’oro” è un brano autobiografico che vuole parlare di rinascita. Quando viviamo un momento difficile e tormentato, il filo delle nostre emozioni è nero e sfilacciato, ma soprattutto scollegato da tutto. Per fortuna non si parla di fine, perché qualcosa o qualcuno riconosce il nostro dolore, stringe il proprio filo d’oro al tuo ed illumina la strada persa, facendoti ritrovare la speranza. Penso che ognuno di noi abbia il proprio filo d’oro, deve solo incontrarlo. È stato facile scrivere “Filo D’oro”, non perché sono brava ma perché è stata una esigenza.

Cosa dobbiamo aspettarci in futuro dalle tue prossime produzioni?

Sono una persona che ama sperimentare e cambiare. Penso ci si possa aspettare di tutto!

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Notizie anzio, nettuno