AnzioNotizie dal MondoRoma Capitale

Nasce “Cambiamo” di Giovanni Toti. Ad Anzio sostegno da Placidi e Marigliani che esce da Forza Italia

Vento di burrasca in Forza Italia, a livello locale e nazionale. Ad anzio l’ex assessore comunale Patrizio Placidi, sostiene a ruota libera il nuovo progetto politico di Giovanni  Toti “Cambiamo”.

Placidi in una nota stampa scrive:

“Rinnovamento, spirito democratico e meritocrazia. Tutto questo mi ha spinto ad aderire con grandissima convinzione al nuovo movimento politico di Giovanni Toti e Adriano Palozzi, con i quali da tempo vogliamo un centrodestra più inclusivo, aperto e reale alternativa di governo. “Cambiamo”, infatti, rappresenta il presente e il futuro del centrodestra, un progetto credibile, importante, che sta vivendo numerose adesioni su tutto il territorio italiano. Personalmente metto a disposizione la mia presenza e il mio impegno, sono pronto a questa nuova avventura politica”.

A sostenerlo il consigliere di maggioranza Massimiliano Marigliani, che esce da Forza Italia:

“Ho deciso di aderire con entusiasmo e convinzione al nuovo progetto politico, “Cambiamo”, voluto dal presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e dal consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi. Si tratta di un movimento trasparente, aperto, meritocratico, composto da tante persone che voglio rilanciare con impegno e dedizione il centrodestra sui territori e tra la gente. E’ dunque un piacere entrare a far parte di questo gruppo umano e politico, sono a disposizione per operare per il bene della nostra comunità”.

Nel frattempo Forza Italia, ha rilasciato una nota dal Coordinamento di Presidenza, relativo al nuovo soggetto politico di Giovanni Toti:

“Il Coordinamento di Presidenza di Forza Italia prende atto della costituzione dell’associazione “Cambiamo”, promossa da Giovanni Toti, che nasce su presupposti divisivi e con finalità totalmente incompatibili e inconciliabili con l’iniziativa politica di Forza Italia. Si ritiene quindi che, obbedendo a un principio di lealtà e trasparenza, i dirigenti di Forza Italia che abbiano partecipato alla costituzione dell’associazione “Cambiamo” o che in futuro decidano di aderirvi debbano considerarsi decaduti dai loro incarichi in Forza Italia, anche per quanto riguarda gli incarichi nei gruppi parlamentari.
In assenza di iniziative autonome e nel presupposto della totale incompatibilità con “Cambiamo” saranno inoltre immediatamente attivati gli organi statutari per l’espulsione da Forza Italia di chi ha aderito o aderirà all’associazione.”

Articoli correlati

Back to top button
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: