LitoraleMunicipio XOstiaRomaTerritorio

Metromare: domani sit-in sotto la sede di Cotral

La situazione sta peggiorando di giorno in giorno

Fisio fit Ricerca personale
La situazione sta peggiorando di giorno in giorno, basta leggere i giornali, con buona pace di Cotral che invece sostiene che le cose stanno migliorando.

Non stiamo qui ad elencare le corse soppresse (il 20% ieri ed oggi siamo sulla buona strada) o quelle in ritardo insostenibile, sarebbe un elenco troppo lungo, ma la colpa non è mai di Cotral, che ha scelto la via negazionista, è sempre di qualcun altro. Ci pare di sentire le stesse frasi che proferiva Atac.

Dopo 5 mesi di cambio gestione noi non ci aspettavamo nessun miracolo,conoscendo bene la situazione, al contrario di Cotral,ma almeno qualche segnale di cambiamento e qualche timido miglioramento. E invece no.

Nuova gestione = biglietterie chiuse, treni a 22′ di frequenza, ritardi, cancellazioni, informazioni all’utenza scarsissime, navette chi le ha viste? chi ci è potuto salire? e via così.

Ma dal pianeta Marte, dove vive il management di Cotral, tutte queste cose non si vedono, perchè nella loro modernità guardano avanti, lontano al futuro, non si curano del day by day dei poveri mortali terrestri che aspettano in banchina un treno che non si sa se passa e se passa se si riesce a salirvi. Sono piccoli dettagli che non inficiano lo splendido futuro della ferrovia dai treni blu!

Per questo domani mattina dalle 10 alle 12 assieme ai cugini di sciagura della Roma Viterbo ci ritroveremo sotto la sede di Cotral alla Romanina a gridare che non va tutto bene, che non siamo cittadini di serie B, che abbiamo diritto al rispetto e basta con gli annunci farlocchi.

Serve più umiltà e più lavoro! Più ascolto e meno supponenza! Più empatia e meno autoreferenzialità.

Chi può domattina si aggiunga ai pendolari nel sit-in.

Così in una nota il comitato pendolari  Roma-Lido

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: