Editoriale

IL FAIR PLAY DELL’ACCOGLIENZA …

13 GIUGNO 2015
PER L’EUROPA, FAIR PLAY DELL’ACCOGLIENZA, MA SU BASE VOLONTARIA. QUESTA LA SOLUZIONE PROPOSTA DA JEAN CLAUDE JUNCKER A FRONTE DELLA MOSTRUOSA EPOCALE TRANSUMANZA UMANA IN ATTO DAL CONTINENTE AFRICANO VERSO L’ITALIA. ORMAI E’ CHIARO CHE IL PROBLEMA E’ SOLTANTO “NOSTRUM” E CHE L’ELEGANTE STIVALE DEVE RASSEGNARSI A DIVENIRE UNA GALOSCIA, UN PAESE TAMPONE, NON UN LUOGO DI QUARANTENA, MA PER SEMPRE UN GIGANTESCO PERMANENTE BIVACCO, DA LAMPEDUSA A TRIESTE. CREDO CHE QUESTA SITUAZIONE CHE COMINCIA A GENERARE CONSEGUENZE PREVEDIBILI PER GLI ITALIANI, REI DI ESSERE AL CENTRO DEL MEDITERRANEO E PER I MIGRANTI, REI DI ESSERE VITTIME PREDESTINATE DI SOSPETTE, DEMENZIALI MANOVRE DA PARTE DI CAINO, SE NON AFFRONTATA ALLA RADICE, NON POSSA CHE SFOCIARE IN UN INCONTROLLABILE CAOS. SOFFERMARSI SULLA AFFERMAZIONE DEI PRINCIPI SU CUI SI DEVONO BASARE I SENTIMENTI DI PIETAS, SIGNIFICA FARE UN PESSIMO SERVIZIO ALLA CAUSA DI CHI MIGRA SUO MALGRADO E DI CHI LI ACCOGLIE NONOSTANTE LE PROPRIE OGGETTIVE DIFFICOLTA’. QUINDI, ANDREI DECISAMENTE OLTRE, ANCHE SE QUESTO POTREBBE CONFLIGGERE CON INTERESSI PELOSI E RESPONSABILITA’ PARI AI CRIMINI GUERRA E CONTRO L’UMANITA’: CHI HA LA PRETESA DI ESSERE LO SCERIFFO DEL MONDO, ONORI LA SUA FUNZIONE; CHI TRAFFICA IN ARMI, CHI HA INDEBITATO CON FINI USURARI I PAESI POVERI, CHI SI ARRICCHISCE SULL’ASSISTENZA E LA RICOSTRUZIONE CONSEGUENTI ALLE SISTEMICHE PIANIFICATE DISTRUZIONI VENGA SANZIONATO NEL MODO PIU’ ESPLICITO, MORALMENTE E IN SOLIDO, COME AVVIENE PER LE MAFIE . ORA PIU’ CHE MAI, L’EUROPA DEVE VERIFICARE LA PROPRIA VOCAZIONE UNITARIA, QUELLA POLITICA, SOCIALE, OLTRE CHE ECONOMICA. DIVERSAMENTE, L’ALTERNATIVA POTREBBE ESSERE LA NEGAZIONE DELL’UNITA’ E DELLA PROBLEMATICA GLOBALIZZAZIONE, OVVERO QUELLA DOLOROSA MA INELUTTABILE DEL “OGNUN PER SE E …ALLAH PER TUTTI! “…

Articoli correlati

Back to top button
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: