fbpx
Ultim'ora

Sanremo 2024, Angelina Mango: “Non vedo l’ora, sono una bambina che aspetta il Natale”

(Adnkronos) – Il festival di Sanremo? “Lo voglio affrontare con naturalezza, ingenuità ma anche con l’entusiasmo. Sono come una bambina che aspetta il Natale”. Con queste parole Angelina Mango racconta la sua preparazione al debutto sul palco dell’Ariston dove è in gara con il brano 'La noia': “Per me è un grandissimo traguardo. Non me l'aspettavo. Non voglio perdermi neanche un minuto di tutta questa paura che comunque è bella. Non vedo l'ora”. Dopo il trionfo nella categoria canto nell’edizione 2023 di ‘Amici’, un album certificato d’oro, tormentoni estivi e live, la giovane interprete è considerata tra i favoriti della 74esima edizione del festival della canzone italiana.  “All'inizio un pochino sentivo questa responsabilità – racconta Angelina – ma ora che ci sono dentro con tutta me stessa sto cercando di vivermi questa esperienza nella maniera meno negativa. Anzi, sono molto contenta. Se sono a questo punto vuol dire che ho fatto un buon lavoro. Spero quindi di non deludere nessuno, il mio pubblico e anche me stessa”. E non dimentica Maria De Filippi: “Maria è rimasta nella mia vita. Sono contenta che lei ci sia per me perché mi ha aiutato ad arrivare fin qui. Spero quindi di non deludere anche lei”. Il brano è scritto da Angelina Mango con Madame e composto dalle due cantautrici insieme a Dardust, che ne cura anche la produzione con E.D.D. Una cumbia messicana contemporanea in cui la cantautrice gioca con i contrasti: a partire dal ritmo incalzante ed energico su cui la sua voce si muove in apparente contrapposizione con il titolo. “La scelta del sound è coerente rispetto al senso del pezzo e al concetto che abbiamo voluto esprimere insieme a Madame. La cumbia – spiega la cantante – è un ballo che si faceva per esorcizzare i momenti di difficoltà e coincide con tutto il discorso che abbiamo deciso di fare con Madame degli alti e bassi che abbiamo vissuto durante la nostra vita e che non ci hanno permesso di annoiarci”. Per riuscire ad esorcizzare, “bisogna guardare la vita sempre con un occhio quasi ironico, a volte anche un po' cinico” e quando i momenti di noia arrivano “bisogna accoglierli, perché sono momenti di equilibrio e di espressione”. La collaborazione con Madame e Dardust: “E' bello quando si scrive e si mira insieme. Così è tutto più facile, più naturale e si dà vita ad un lavoro unico. Quindi, in ogni caso, sono contenta di aver lavorato con due giganti”. In questa edizione 2024 di Sanremo la giovane artista non vuole, dunque, deludere ma “la vera vittoria sarà scendere dal palco e sapere di aver comunicato qualcosa alle persone. Ho capito di voler partecipare quando ho ascoltato il brano finito. Confido nel fatto che la mia esibizione non mi lascerà alcun tipo di rimpianto”. Un’esibizione che promette di essere sicuramente ballata: “è difficile per me scindere la canzone dal movimento, perché vivo la musica dalla testa ai piedi, completamente. Quindi sono sicura che sarà tutto visivamente coerente con quello che si sentirà”. Ci sarà, dunque, anche un ballo tormentone? “Sinceramente non so se questa cosa accadrà. So solo che la cumbia è un pezzo talmente libero che spero venga voglia di muoversi solo perché liberi dai propri pensieri”. “Il mio – racconta Angelina – è un progetto molto sincero, e quando si porta la sincerità sul palco, può piacere o meno, ma sicuramente arriva” ed è forse questo il motivo che ha convinto Amadeus ad includerla nel cast insieme alle altre 8 donne (9 in tutte) di questa edizione: “Da donna andrò a Sanremo a testa alta e libera e sono sicura che tutte le mie colleghe faranno lo stesso. Il cast quest'anno è costellato da giganti e quindi è difficile immaginare un podio. Ci sono però molte grandi donne che ho avuto la fortuna di conoscere e che non vedo l’ora di vedere splendere sul palco”. E a chi le chiede se pensa con i suoi traguardi di essersi 'smarcata' dal suo cognome risponde: "Spero che questo non accada mai. Lo porto a testa alta". Ma a Sanremo 2024 'La noia' di Angelina Mango non sarà solo una canzone. In centro città nasce, infatti, 'La noioteca' di Angelina: un luogo che offre attività inusuali, legate al mondo della cantautrice, da sperimentare investendo i propri minuti di noia, unica moneta consentita.  E dopo la partecipazione al Festival di Sanremo, la cantante è pronta a tornare live con “Angelina Mango nei club 2024” nei principali club d’Italia che non le stanno stretti: "L'energia dei club è meravigliosa e poi a me non piace correre, mi voglio godere tutti i momenti. E quindi per il momento voglio fare tantissimi club perché mi diverto e mi fanno guardare in faccia le persone".  Angelina Mango è infatti attesa a Roma (Atlantico, 11 ottobre), Napoli (Casa della Musica, 14 ottobre), Molfetta, BA (Eremo Club, 16 ottobre), Nonantola, MO (Vox Club, 19 ottobre), Firenze (Tuscany Hall, 21 ottobre), Padova (Gran Teatro Geox, 22 ottobre) e infine a Venaria Reale, TO (Teatro Concordia, 24 ottobre). Ma prima dei live c'è il FantaSanremo e assicura: "Ci proverò'. (di Loredana Errico)  —spettacoliwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Notizie anzio, nettuno