Notizie dal MondoRoma Capitale

“NETTUNO NON ABBANDONA NESSUNO… E RIPARTE”, PRIMO INCONTRO TRA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E GLI OPERATORI DEL TERRITORIO

Fisio fit Ricerca personale

“NETTUNO NON ABBANDONA NESSUNO… E RIPARTE”, PRIMO INCONTRO TRA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E GLI OPERATORI DEL TERRITORIO PER PROGRAMMARE LA FASE 2 E LA FASE3

Si è tenuto ieri, nella sala consiliare del Comune di Nettuno, il primo incontro inerente al progetto “Nettuno non abbandona nessuno… e riparte” tra l’Amministrazione Comunale e i rappresentanti delle realtà economiche del territorio per organizzare la Fase2 e la Fase3 dell’emergenza Covid 19, quella del rilancio dell’economia. “Vogliamo ascoltarvi e tracciare la strada insieme a voi per il futuro della nostra città“, il messaggio del Sindaco Alessandro Coppola agli operatori presenti in sala insieme agli assessori Camilla Ludovisi (Attività Produttive), Marco Roda (Sicurezza e Polizia Locale), Alessandro Mauro (Patrimonio, Turismo, Sport e Spettacolo), Luca Tammone (Lavori Pubblici), Ilaria Coppola (Bilancio, tributi e demanio), Maddalena Noce (Servizi Sociali), Claudio Dell’Uomo (Decoro Urbano) e ai consiglieri comunali di opposizioni Waldemaro Marchiafava, Roberto Alicandri e Marco Federici che hanno potuto ascoltare e recepire le richieste e le domande delle categorie produttive della città.

Ad illustrare il progetto, che mira a raccogliere le proposte e le esigenze dei degli imprenditori di Nettuno, il team leader del progetto Gianni Isaia. “Siete qui – ha detto rivolto agli operatori economici – perché siete parte attiva del gruppo di lavoro, non vogliamo che subiate delle decisioni, ma che insieme a noi ci aiutate a prenderle perché solo voi avete il polso di quanto ha inciso sulle attività questa crisi e solo voi sapete di cosa avete bisogno per ripartire”. Presenti i rappresentanti di commercianti, parrucchieri, estetisti, tatuatori, balneari e s.l.a, ristoratori, proloco, albergatori, B&B, aziende vinicole, agricole e artigiani che hanno illustrato le loro esigenze, ma soprattutto le loro perplessità, in vista delle riaperture per cui non sono state date linee guida chiare dagli organi competenti.

Un ruolo tecnico all’interno del tavolo di lavoro sarà quello del consigliere Waldemaro Marchiafava che farà da raccordo sotto l’aspetto sanitario con la Asl e aiuterà gli attori del progetto a recepire al meglio le indicazione riguardanti i protocolli di sicurezza che verranno varanti in vista delle riaperture delle attività commerciali, come ha spiegato lo stesso consigliere agli operatori in occasione dell’incontro di ieri.

A livello comunale, già nello scorso mese di marzo, la giunta comunale ha adottato i seguenti provvedimenti per fronteggiare l’emergenza Coronavirus: sospensione del pagamento della tassa dei rifiuti (TARI); la riduzione della tariffa annuale del Canone di Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche e dell’imposta comunale sulla pubblicità; sospensione di eventuali rate per pagamenti dovuti al Comune di Nettuno fino al 31 agosto 2020;  sospensione del servizio di sosta a pagamento fino al 31 maggio 2020; sospensione momentanea dei pagamenti delle rette di mense e Asilo Nido Comunale oltre che delle concessioni delle palestre comunali ed impianti sportivi. Nell’ultimo consiglio comunale, poi, è passato con i voti favorevoli della maggioranza e con quelli dell’opposizione, fatta eccezione di due astensioni, il punto all’ordine del giorno che dà il via libera all’attivazione anticipata di liquidità ex articolo 4 del decreto legislativo 231/2002 come integrato dall’articolo 1 comma 556 della legge 160 del 2019 alla cassa depositi e prestiti, che aveva ottenuto il parere positivo con voto unanime della commissione bilancio. “Un’ anticipazione di liquidità – ha spiegato l’Assessore al Bilancio Ilaria Coppola – ad un bassissimo tasso di interesse per il Comune che permetterà di far fronte al pagamento delle obbligazioni dell’ente. Un atto fondamentale che viene incontro ad aziende del territorio in crisi a causa del Coronavirus con una iniezione di liquidità necessaria per auspicare una ripresa economica più rapida possibile”.

“È nostra intenzione intervenire in tutti i campi di nostra competenza – le parole del Vicesindaco Alessandro Mauro – la giunta è già al lavoro con i dirigenti in questo senso per investire “risparmi” dell’Ente su servizi non utilizzati nella fase2 e nella fase3. Voglio fare i complimenti a Gianni Isaia per il coordinamento di questo progetto grazie al quale i commercianti saranno parte attiva di tutte le decisioni. È nostra intenzione valutare l’allargamento degli orari di apertura e chiusura delle attività e su quelle dominicali e la giunta. Ringrazio pubblicamente l’assessore Dell’Uomo per l’abbellimento della città a costo zero con la piantumazione di migliaia di piante floreali nei punti strategici e di ingresso del territorio, un’operazione fondamentale per una città turistica come la nostra. Comune ufficio Turismo stiamo progettando la stagione estiva che vedrà, con tutta probabilità, un turismo fatto soprattutto da cittadini che verranno dall’interno del territorio regionale e sarà fondamentale per noi farci trovare preparati sia sotto l’aspetto del decoro urbano che dei servizi. Gli uffici stanno lavorando anche per numerose opere pubbliche a cui sta lavorando l’Assessore Luca Tammone. Tra queste il rifacimento dell’asfalto in via Ugo La Malfa e via Diaz e i lavori al parcheggio di piazzale Berlinguer che partiranno a settembre, tutti interventi che avranno un impatto positivo anche sul settore del Turismo. In questo processo di rilancio sarà fondamentale il vostro ruolo – conclude il vicesindaco rivolto agli operatori – siete il motore della nostra città e troverete sempre la porta aperta dei nostri assessorati”.

Confermata la sanificazione scaglionata dei locali commerciali. “Invito le attività che riapriranno a contattare la Tekneko – spiega l’assessore Dell’Uomo – e procederemo con una calendarizzazione per gli interventi di sanificazione in base a chi aprirà il 18 maggioe chi il 1 giugno. Il primo intervento in vista della riapertura dei locali, come avvenuto per chi ha potuto riaprire il 4 maggio, sarà completamente a carico del Comune. Tra ieri e oggi abbiamo anche terminato la piantumazione di altri fiori per dare un volto nuovo, bello ed accogliente, a Piazza Mazzini, uno dei cuori turistici e commerciali della nostra città”.

Articoli correlati

Back to top button
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: