CronacaPoliticaRomaRoma CapitaleTerritorio

Infrastrutture, nuovo collettore fognario Roma Nord: 55 milioni per oltre 80mila abitanti

Un lavoro atteso da oltre 20 anni che riguarda le zone di Tomba di Nerone, la Giustiniana, La Storta, Isola Farnese e Olgiata

Con un investimento di oltre 55 milioni di euro, Roma Capitale porterà a compimento il Collettore fognario della Crescenza nel Municipio XV, dal depuratore Roma Nord fino a Isola Farnese. I lavori, costituiti da più lotti, sono eseguiti dal Dipartimento Csimu del Campidoglio e da Acea, e si concluderanno entro l’estate per servire oltre 80mila abitanti in un territorio che da oltre 20 anni attende il fondamentale collegamento alla rete fognaria. L’importante infrastruttura permetterà il risanamento igienico sanitario del territorio di Roma Nord non ancora dotato di rete fognaria e permetterà l’eliminazione degli scarichi non a norma sviluppatisi sull’asse Cassia tra Corso di Francia e La Storta. L’opera si estende per una lunghezza complessiva di circa 15 km.

 

Per il Sindaco Gualtieri si tratta di “Un intervento fondamentale che finalmente dà la possibilità di allacciarsi alla rete fognaria e quindi di evitare di sversare impropriamente sul suolo a più di 80mila persone; un intero quadrante della città che non aveva la possibilità di allaccio alle fogne e conseguentemente era privo di regolare allaccio all’acquedotto. È un lavoro straordinario per il quale siamo all’ultimo miglio e di cui siamo soddisfatti. Per aprile si potranno fare gli allacci alla rete fognaria e per giugno si conclude tutto questo pezzo davvero imponente di lavori. Davvero faccio i complimenti ad Acea Ato 2, all’impresa, al Municipio, all’assessora Segnalini e a tutti quanti quelli che hanno seguito quest’opera”.

A partire dall’insediamento della Giunta, con il Sindaco Gualtieri abbiamo deciso di porre rimedio a una situazione di inaudite lungaggini amministrative che, di fatto per oltre 20 anni, non hanno permesso a un territorio di godere di un servizio essenziale come la fognatura. È stato un importante lavoro di squadra fatto con il Presidente Torquati, Csimu e Acea. Con questa opera restituiamo la dignità e il diritto di godere dei servizi fondamentali ai cittadini, in particolar modo quelli che abitano le zone più periferiche. Lavoriamo per migliorare la città in termini di vivibilità, sostenibilità e soprattutto di equità sociale”, commenta l’assessore ai Lavori pubblici di Roma Capitale Ornella Segnalini.

 

La realizzazione del Collettore è un grande successo per la comunità, perché lavorare su questi temi significa restituire dignità ai quartieri, soprattutto periferici, e alle persone, abbattendo le differenze tra chi abita in zone servite dai servizi primari e chi no. Anche questa è lotta alle disuguaglianze. Ringrazio il Sindaco Gualtieri e l’assessore Segnalini per il supporto in questa sfida attesa da anni”, dichiara il Presidente del Municipio XV, Daniele Torquati.

 

La realizzazione di questa importante infrastruttura è iniziata nei primi anni 2000 e prevedeva le lavorazioni da effettuare in più fasi, per bonificare il Fosso della Crescenza e i suoi affluenti dagli scarichi fognari. Dopo la conclusione del primo lotto, in esercizio nel 2012, l’opera è rimasta sostanzialmente bloccata. Dopo anni di inerzia, a partire dal 2021 l’Amministrazione capitolina si è subito attivata per superare una serie di stalli amministrativi.

Nel dettaglio i lavori eseguiti a partire dal 2021 sono:

1. Crescenza II lotto collaudo dell’opera effettuato dal Dipartimento Csimu con un investimento di circa 8.8 mln di euro, che serve il quartiere di Tomba di Nerone e consente di allacciare alla pubblica fognatura circa 26.000 abitanti delle aree limitrofe al GRA, con una capacità di 40.000 in proiezione futura.

2. Prolungamento Crescenza II lotto, in corso di esecuzione da parte di Acea, è finanziato con un investimento di 6.8 mln di euro e riguarda il territorio che di via Veientana / Fosso Volusia. Il collettore permetterà di allacciare alla rete circa ulteriori 2.600 abitanti di via Veientana e della rimanente zona di via di Grottarossa (asse Cassia).

3. Adduttrice Crescenza III lotto, opera in corso di realizzazione da parte di Acea. Ha un costo di 39.6 milioni di euro e coprirà le zone La Giustiniana, La Storta, Olgiata e Isola Farnese servendo oltre 40.000 abitanti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: