AnzioNotizie dal MondoRoma Capitale

Toccante giornata della Liberazione ad Anzio

Toccante Giornata della Liberazione ad Anzio. Il Sindaco Bruschini, commosso, ricorda Mario Battistini: “Manteniamo sempre viva la memoria sulle sofferenze degli Italiani, deportati nei campi di concentramento nazisti”

“Tra gli Italiani che hanno sognato l’Italia libera non dobbiamo mai dimenticare i tanti deportati ed internati, nei campi di concentramento nazisti. Oggi, idealmente, è anche il loro Giorno ed era la Festa del Partigiano della Memoria Storica, Mario Battistini, che lo scorso anno abbiamo ricordato in rappresentanza di tutti gli Eroi che, per la nostra Libertà, hanno vissuto, per anni, in condizioni al limite della sopravvivenza.
Mario, idealmente, rappresenta le sofferenze di questi Italiani: il 25 Aprile è anche il loro giorno!  Manteniamo sempre viva la Memoria su quello che siamo stati, il nostro passato dice quello che siamo oggi: non disperdiamo quel coraggio, quella incontenibile voglia di Libertà che batteva nei cuori degli Italiani il 25 aprile 1945: è un nostro preciso dovere ricordarlo oggi e per sempre.  Viva Anzio, Viva l’Italia libera e unita!”. È la parte conclusiva del commosso intervento del Sindaco, Luciano Bruschini in occasione delle celebrazioni, al Monumento ai Caduti di Piazza Garibaldi, per il suo ultimo 25 aprile come primo cittadino di Anzio. Un intervento sentito, interrotto dagli applausi dei tanti cittadini presenti, che ha emozionato quando Bruschini ha ricordato il partigiano anziate, Mario Battistini, quale simbolo delle sofferenze patite dai tanti italiani deportati nei campi di concentramento nazisti. Alla toccante celebrazione, organizzata dal Gabinetto del Sindaco, hanno partecipato tutte le massime Autorità Militari del territorio, il Sindaco di Nettuno, Angelo Casto e le varie associazioni. La rappresentante territoriale dell’ANPI, Paola Fumi, ha letto la significativa “Epigrafe a Kesselring” di Piero Calamandrei; l’Arciprete della Chiesa Madre Santi Pio e Antonio, Padre Francesco Trani, ha rivolto una preghiera in ricordo di tutti i Caduti. La Banda Musicale e la Corale Polifonica Città di Anzio hanno onorato, con le loro diverse interpretazioni, la Giornata della Liberazione.

Anzio, 25 aprile 2018

Articoli correlati

Controlla anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: