fbpx
AttualitàCronacaItaliaSportUltim'oravolley

Serie A1F Un sabato esplosivo: su Sky c’è Chieri-Milano, su Rai Sport la classica Conegliano-Novara

Due inedite dirette al sabato apriranno il weekend della nona giornata di ritorno del Campionato di Serie A1F, cominciata con il successo di Scandicci in casa di Busto Arsizio nell’anticipo del mercoledì. Dirette che manderanno in onda i due big match della settimana: su Sky Sport Arena, alle 19.45Chieri ospita Milano mentre su Rai Sport + HD, alle 20.30, la classica tra Conegliano Novara. Sempre sabato, Perugia disputa la seconda partita in casa consecutiva contro Firenze, proseguendo la sfida salvezza a distanza con Pinerolo, attesa dal derby contro Cuneo, e Macerata, di scena a Bergamo. Completa il programma lo scontro playoff tra Casalmaggiore Vallefoglia.
Sabato in campo al PalaFnera davanti alle telecamere di Sky Sport Arena per la Reale Mutua Fenera Chieri ’76, che domani, sabato 11 marzo, ospiterà la Vero Volley Milano. La partita mette di fronte la terza in classifica (Milano) alla quarta (Chieri, a pari punti con Novara). Lo scorso weekend il distacco di 4 punti fra le due squadre è rimasto invariato avendo perso entrambe 0-3, le chieresi con Scandicci, le lombarde con Conegliano. Nel precedente turno di campionato Scandicci aveva battuto pure Milano espugnando 2-3 il suo palazzetto, mentre Chieri aveva avuto la meglio su Busto Arsizio. Nell’incontro d’andata, terminato 3-1, Milano aveva ottenuto la diciassettesima vittoria su 22 confronti con Chieri. I due club si sono affrontati per la prima volta in B1 nel 2011, ritrovandosi poi da avversari in A2 e, dal 2018, anche in A1. L’unica ex è Alessia Mazzaro. Al PalaFenera potrebbe fare il suo debutto in Italia la palleggiatrice canadese Averie Allard, da poco tesserata da Milano per sostituire l’infortunata Letizia Camera andando a completare il reparto insieme ad Alessia Orro. Quest’ultima, è fresca del premio di MVP del mese di febbraio assegnatole dalla Lega Volley Femminile. “La partita con Scandicci ha dimostrato che dobbiamo lavorare ancora di più per vincere contro squadre così forti – l’analisi di Camilla Weitzel – Ovviamente avremmo voluto fare un po’ di più, ma Scandicci ha giocato davvero bene, soprattutto in difesa, ma anche in attacco, e hanno sicuramente meritato la vittoriaAbbiamo cercato di usare bene questa settimana per prepararci non solo per la partita contro Milano, ma anche per migliorare alcune cose che ci serviranno per le partite successive, comprese le finali della CEV Challenge Cup. Milano è ovviamente è una squadra fortissima con tanto esperienza. Dobbiamo combattere tanto e giocare al massimo del nostro livello. Affrontare squadre così forti dà sempre la possibilità di vedere dove siamo rispetto a loro. Nell’incontro d’andata abbiamo perso 3-1, questo volta cercheremo di fare meglio sfruttando anche il fatto di giocare in casa”. Questo invece l’intervento di coach Gaspari“Dobbiamo tornare a vincere, consapevoli che avremo di fronte a noi un avversario tosto che sta facendo un campionato superlativo. Non è una novità, visto che sono diverse stagioni che sta portando a casa risultati ottimi ed in questa annata sportiva in casa ha fatto davvero bene battendo Novara, arrivando a diversi tie-break e giocando una bella sfida contro Conegliano. Ripartiamo dai nostri aspetti positivi, dall’ottimo primo set giocato domenica scorsa contro la Prosecco Doc, pronti a metterci maggiore consistenza. La gara di andata dei quarti di Champions contro il VakifBank Istanbul? Dobbiamo pensare una gara alla volta. Prima ci concentriamo su sabato, poi ci focalizzeremo sulle prossime partite in calendario”.

Primo di due anticipi consecutivi al sabato per Il Bisonte Firenze, che sabato 11 marzo alle 20.30 è atteso al PalaBarton dalla Bartoccini-Fortinfissi Perugia. Una sfida fondamentale per continuare a sognare i playoff: con un successo, le bisontine aggancerebbero all’ottavo posto Busto Arsizio, e allungherebbero a otto la striscia di partite consecutive a punti, eguagliando il proprio record in A1 stabilito fra il 2018 e il 2019. Attenzione però a Perugia, che è terzultima e che è a caccia di punti per togliersi dalle sabbie mobili della zona retrocessione. Le umbre hanno guadagnato un punto nello scorso turno, sempre in casa contro Cuneo, bruciando però un vantaggio di 2-0 e avranno quindi ancora più motivazioni di far bene davanti al proprio pubblico. Matteo Bertini torna sulla gara di domenica scorsa e poi presenta il prossimo match: “Veniamo da una buona partita in generale anche se non siamo riusciti a tenere il nostro livello per tutta la sua durata. In generale però devo dire che riusciamo a fare delle buone cose e quindi andiamo avanti cercando di dare più continuità a quello che è il nostro gioco. Con Firenze il livello di difficoltà per noi resta simile a quello di domenica scorsa con Cuneo e quindi dovremo provare a stare in partita e magari vincere, anche rischiando più di quanto abbiamo fatto domenica. Dobbiamo cercare assolutamente di raccogliere qualcosa in ottica classifica perché per il nostro obbiettivo salvezza è veramente molto importante”. Queste invece le parole di Carlo Parisi: “Contro Perugia sarà l’ennesima partita difficile, perché entrambe le squadre sono a caccia di punti. Loro in casa hanno un rendimento migliore, sono più aggressive e giocano molto meglio e lo si è visto anche contro Cuneo. In questo momento non dobbiamo guardare la classifica perché tutte le squadre hanno bisogno di punti. Noi dovremo giocare bene avendo pazienza, perché ci saranno dei momenti di difficoltà e dovremo essere lucidi nell’interpretarli al meglio: la mia squadra ha fatto un’ottima partita contro Novara, qualche rammarico rimane, ma è arrivata anche la conferma che siamo in crescita”.

Non servono molte parole per presentare una delle classiche del Campionato di Serie A1: in un Palaverde già tutto esaurito, le padrone di casa della Prosecco Doc Imoco Conegliano ospitano le acerrime rivali dell’Igor Gorgonzola Novara. Quarto confronto stagionale tra le due formazioni, con i primi tre andati tutti in favore delle pantere: 3-0 all’andata, doppio 3-1 per la finale di Supercoppa Italiana e la semifinale di Coppa Italia. Ma se c’è una cosa che hanno dimostrato le piemontesi nelle ultime uscite è l’abilità a rimanere in partita anche nei momenti di difficoltà: le zanzare hanno vinto ben sette incontri al tie-break, recuperando da situazioni spesso complicate con grande brillantezza, trovando la forza di reagire anche nei peggiori frangenti. Conegliano si trova peraltro nel mezzo di un periodo fitto di scontri decisivi, cominciato ottimamente contro Milano lo scorso weekend, e che proseguirà con le partite di CEV Champions League contro il Fenerbahce e l’altro big match di Serie A1 contro Scandicci. Queste le parole di coach Daniele Santarelli“La partita vinta a Milano ci ha dato ulteriore consapevolezza e ci ha anche fatto capire che siamo noi a fare la differenza. Abbiamo giocato un secondo set ottimo dove abbiamo controllato il gioco, quando invece abbiamo commesso errori come nel primo e parte del terzo set abbiamo dato chance alle nostre avversarie. Ora sotto con Novara, altra squadra di alto livello che conosciamo bene. So che il Palaverde sarà strapieno e per le squadre sarà ancor più stimolante giocare di fronte a una cornice così, per noi la spinta del nostro fantastico pubblico sarà certamente un’arma in più. Difficile pronosticare l’andamento della gara, ci conosciamo bene, con Novara abbiamo vissuto battaglie molto diverse sul piano dell’andamento e dei risultati, quindi non posso dirvi che partita sarà, certamente sarà un match acceso e spettacolare”. È invece Eleonora Fersino a presentare il match per Novara: “Ci aspetta una partita di altissimo livello che oltre ai punti in palio per noi rappresenta anche un bel test in vista della doppia sfida europea con Stoccarda. Gare come quella che vivremo al Palaverde sono quelle che noi atleti amiamo disputare, il match con l’Imoco ci darà modo di capire a che punto siamo nel recupero dopo un periodo difficile e su cosa continuare a lavorare per proseguire il nostro percorso di crescita. Il match? Dovremo essere aggressive e lucide in ogni fondamentale, partendo dalla battuta, per limitare il loro gioco, e passando per il muro difesa. Sarà anche fondamentale la gestione dei colpi, contro un muro molto forte e solido”.

Dopo l’importante vittoria a Macerata, capitan Emiliya Dimitrova e compagne sono già pronte per tornare a calcare il taraflex del PalaRadi di Cremona. Domenica, la TrasportiPesanti Casalmaggiore accoglierà tra le mura amiche la Megabox Ond. Savio Vallefoglia nella prima delle due partite casalinghe. La vittoria in quel del Banca Macerata Forum contro le arancionere è stata fondamentale per la classifica e il morale delle rosa, che venivano da quattro sconfitte consecutive nelle quali le ragazze dell’head coach Andrea Pistola, se la sono giocata ad armi pari dimostrando qualità e grinta ma strappando solo un punto con Novara. All’andata fu grande spettacolo ad Urbino, con le padrone di casa avanti di 2-0 prima dell’incredibile reazione ospite, che prima raggiunse il pareggio e poi piazzò la zampata finale al tie-break con Dimitrova Frantti che realizzarono 52 punti in coppia. “Sono contenta che siamo riuscite a portare a casa i tre punti da Macerata – dice Elena Perinelli – perché non era per nulla scontato. Per loro era una delle ultime chance disponibili per cercare di fare punti utili alla salvezza. Noi poi venivamo da quattro sconfitte, portare a casa la vittoria era importante. Contro Vallefoglia sarà importante partire bene sin dalla battuta, perché hanno attaccanti che davvero sanno mettere in difficoltà chiunque”. Le biancoverdi arrivano all’incontro dopo due convincenti successi contro due rivali alla corsa playoff, Firenze e Bergamo, e sperano di poter infilare la terza vittoria che potrebbe portarle a -3 dall’ottavo posto occupato da Busto Arsizio. “Casalmaggiore è una squadra che difende molto e che, se va in fiducia, diventa difficile da affrontare per qualsiasi avversario – spiega invece coach Mafrici -. Sarà importante per noi spingere in battuta per allontanare la palla dalla rete, con l’obiettivo di mandare Carlini fuori dai tre metri”.

Dopo due trasferte consecutive che hanno fruttato cinque punti e restituito fiducia, domenica la Cuneo Granda S.Bernardo torna a giocare davanti al proprio pubblico nel derby con la Wash4Green Pinerolo. Una sfida inedita per il Palazzetto dello Sport di Cuneo, che metterà di fronte due formazioni in un buon momento e decise a raccogliere punti fondamentali per il raggiungimento dei rispettivi obiettivi: per le padrone di casa il miglior piazzamento in classifica in ottica post season, per le ospiti quella salvezza che al momento dista due lunghezze. Forti delle due vittorie di fila lontano da casa, le gatte vogliono tornare a vincere anche tra le mura amiche per regalare ai propri tifosi una gioia che manca da oltre due mesi e mezzo: l’ultima affermazione interna risale infatti a un altro derby, quello di Santo Stefano con Novara. Se la rimonta del PalaBarton dal 2-0 al 2-3 ha dato evidenza dello spessore caratteriale e della determinazione delle gatte, brave a ribaltare una situazione assai complicata, al ritorno in palestra la formazione di coach Bellano ha lavorato su quei deficit che hanno permesso a Perugia di aggiudicarsi i primi due parziali. MVP di Perugia, è Danielle Drews a presentare l’incontro: “Domenica sarà importante partire forte, a differenza di quanto accaduto a Perugia. Siamo molto motivate a regalare ai nostri tifosi una vittoria che manca da tanto tempo. È un derby, quindi mi aspetto una partita molto combattuta contro una squadra in forma che arriverà qui con l’obiettivo di conquistare punti pesanti in chiave salvezza. Le due vittorie con Macerata e Perugia sono state un nuovo inizio e ci hanno fatto capire che possiamo toglierci ancora tante soddisfazioni da qui a fine stagione”. Dopo l’impresa sfiorata contro Busto, in cui la luce delle squadra si è spenta dopo un set e mezzo giocato alla grande, coach Marchiaro punta il derby per provare ad accorciare sulla zona salvezza: “Sebbene sia un derby, quindi una partita dall’alto valore simbolico, noi abbiamo il nostro percorso da seguire e abbiamo lavorato duro per offrire prima di tutto una prestazione migliore rispetto a quella dell’andata. Sarà doppiamente difficile perché saremo fuori casa in un campo notoriamente ostico e perché Cuneo, questa volta, si presenterà al completo oltre che in ottima condizione. Sappiamo che dovremo metterci sotto, rimboccarci le maniche ed essere disposti ad un grande spirito di sacrificio per ottenere quello che vogliamo”.

L’obiettivo del nono turno del girone di ritorno per la Volley Bergamo 1991 sarà approfittare della battuta d’arresto di Busto Arsizio, che ha giocato d’anticipo il turno di Campionato ed è rimasto ad affiancare le rossoblù a quota 31 punti in classifica. Ospite delle orobiche la CBF Balducci HR Macerata, in cerca di preziosi punti salvezza: per la squadra di coach Micoli sarà fondamentale far valere il “fattore Pala Intred”, che ha fatto finora la differenza. Bergamo arriva all’appuntamento dopo una settimana dedicata al recupero delle energie che sono sembrate mancare nel match giocato con Vallefoglia. Capitan Stufi, costretta al forfait a poche ore dalla gara perché vittima dell’influenza, è sulla via del completo recupero e con lei l’intero gruppo è tornato in palestra agli ordini di coach Micoli e del suo staff per preparare una sfida non priva di ostacoli. “Da qui alla fine della Regular Season tutte le partite possono essere fondamentali – spiega la regista Giulia Gennari – ne mancano cinque, con quindici punti in palio che possono fare la differenza in classifica per noi, nella corsa ai Playoff Scudetto, ma anche per Macerata, che vorrà provare a togliersi dalla zona retrocessione. Per questo penso che questa gara possa nascondere molte più insidie di quelle che si potrebbero pensare guardando la classifica: incontrare una squadra che lotta per salvarsi, rende la partita ancor più pericolosa. E ci ricordiamo bene le difficoltà della gara di andata. C’è anche una certa voglia di “vendicare” quel risultato, ma soprattutto vogliamo approfittare di ogni occasione per risalire”. Bergamo infatti è proprio la squadra con cui le arancionere sono riuscite ad ottenere l’ultima vittoria ormai più di tre mesi fa, nella nona di andata per 3-2 al Banca Macerata Forum. L’obiettivo delle marchigiane è ovviamente provare a ripetere l’impresa, stavolta in trasferta, e guadagnare punti fondamentali per credere ancora in una possibile rimonta. Presenta il match Luca Paniconi“Arriviamo a questa trasferta a Bergamo dopo una settimana d’allenamento tutto sommato buona. L’auspicio è ovviamente quello di garantire maggior continuità rispetto a quanto abbiamo fatto domenica scorsa, partita nella quale abbiamo avuto un ottimo approccio. E chiaramente sappiamo che dobbiamo provare in ogni campo a tirar fuori qualcosa di buono. In una situazione così complicata come la nostra è ovvio che c’è questa ricerca spasmodica del risultato, che è sempre più complicato, ma che ovviamente continueremo a ricercare fin quando la matematica ci darà la possibilità di continuare a sperare di poter fare ancora qualcosa di buono”.

SERIE A1
9° GIORNATA DI RITORNO
Mercoledì 8 marzo ore 19.00

E-Work Busto Arsizio-Savino Del Bene Scandicci 0-3 (23-25, 23-25, 19-25)
Sabato 11 marzo ore 19.45 diretta Sky Sport Arena
Reale Mutua Fenera Chieri – Vero Volley Milano Arbitri: Puecher-Pozzato
Sabato 11 marzo ore 20.30
Bartoccini-Fortinfissi Perugia – Il Bisonte Firenze Arbitri: Piana-Frapiccini
Sabato 11 marzo ore 20.30 diretta Rai Sport + HD
Prosecco Doc Imoco Conegliano – Igor Gorgonzola Novara Arbitri: Brancati-Curto
Domenica 12 marzo ore 17.00 
Trasportipesanti Casalmaggiore – Megabox Ond. Savio Vallefoglia Arbitri: Carcione-Cesare
Cuneo Granda S.Bernardo – Wash4green Pinerolo Arbitri: Florian-Verrascina
Volley Bergamo 1991 – Cbf Balducci Hr Macerata Arbitri: Papadopol-Di Bari

LA CLASSIFICA
Prosecco Doc Imoco Conegliano 57 (20 – 1); Savino Del Bene Scandicci 56 (18 – 4); Vero Volley Milano 46 (15 – 6); Igor Gorgonzola Novara 42 (16 – 5); Reale Mutua Fenera Chieri 42 (14 – 7); Trasportipesanti Casalmaggiore 32 (10 – 11); Volley Bergamo 1991 31 (10 – 11); E-Work Busto Arsizio 31 (10 – 12); Il Bisonte Firenze 28 (9 – 12); Megabox Ond. Savio Vallefoglia 25 (9 – 12); Cuneo Granda S.Bernardo 23 (8 – 13); Bartoccini-Fortinfissi Perugia 13 (4 – 17); Wash4green Pinerolo 11 (3 – 18); Cbf Balducci Hr Macerata 7 (2 – 19).

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Notizie anzio, nettuno