Editoriale del Direttore

RIFLESSIONI DEL DIRETTORE – IL FORMICAIO IMPAZZITO

Insomma, invece di considerarci fortunati per non dover scegliere tra candidati presidenti dalle mani lunghe o corte o non essere assediati dagli uragani, ma di avere a che fare soltanto con la politica delle rinunce, ovvero meno senatori, meno ricoveri ospedalieri, meno posti di lavoro, ovvero più buche, più erbacce e mondezza lungo le strade, più sbarchi di disperati… ci dividiamo su questioni di lana caprina, come la mera ipotesi di un evento come quello olimpico di qui al 2024. Credo che questo esercizio sia però utile per capire dove vorremmo andare e dove effettivamente stiamo andando. Diciamo che, ormai, congetture, valutazioni, scontri tra opinioni e correnti di pensiero a “cinque cerchi” o “cinque stelle” si sono trasferite nel mondo del virtuale. Tutto questo ormai inutile polverone, mentre cerco di rimettere i piedi a terra, mi riporta all’orecchio una vecchio motivetto anticipatorio su corsi e ricorsi storici e sulla differenza di valore reale tra lira e l’euro:
“Se potessi avere mille lire al mese…
Che disperazione, che delusione dover campar,
sempre in disdetta, sempre in bolletta!
Ma se un posticino domani cara io troverò,
di gemme d’oro ti coprirò!
Se potessi avere mille lire al mese,
senza esagerare, sarei certo di trovar
tutta la felicità!
Un modesto impiego, io non ho pretese,
voglio lavorare per poter alfin trovar
tutta la tranquillità!
Una casettina in periferia, una mogliettina
giovane e carina, tale e quale come te.
Se potessi avere mille lire al mese,
farei tante spese, comprerei fra tante cose
le più belle che vuoi tu!

Ruggero Alcanterini

14721506_10207279109392855_1004562497067534624_n

14639648_10207279110112873_4750820328965867029_n

14718628_10207279111152899_5424599343765004870_n

14650132_10207279111712913_1336928214020484746_n

Articoli correlati

Back to top button
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Adblock Detected