fbpx
AttualitàCastelli RomaniCronacaCulturaEventiTerritorio

Ariccia, grande successo per le Giornate Nazionali delle Case dei Personaggi Illustri italiani

Protagonista la Locanda Martorelli che con Ariccia torna ad essere tappa del Grand Tour in Italia

Sabato 1 e domenica 2 aprile 2023 si è svolta con successo ad Ariccia la seconda edizione delle Giornate Nazionali delle Case dei Personaggi Illustri italiani patrocinate dal MIC e dall’Icom Italia. Un weekend dedicato ai luoghi che custodiscono la memoria e il lascito dei “Grandi” alla quale hanno partecipato oltre cento case museo tra cui la Locanda Martorelli-Museo del Grand Tour che ha sede nella magnifica città d’arte a pochi chilometri da Roma. L’evento è stato promosso dall’Associazione Nazionale Case della Memoria che è in Italia l’unica rete museale di case museo di personaggi illustri e partecipa alla Conferenza Permanente delle Associazioni Museali Italiane di ICOM Italia ed è “istituzione cooperante” del Programma UNESCO “Memory of the World” (sottocomitato Educazione e Ricerca). Ad Ariccia l’evento era a cura dell’Archeoclub Aricino Nemorense aps in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, rappresentata dal Consigliere alla Pubblica Istruzione Irene Falcone che sabato mattina ha partecipato alle visite guidate insieme a parenti ed amici ed ha espresso “soddisfazione per questa esperienza che ha visto la partecipazione di persone che hanno colto l’occasione di questa iniziativa nazionale per scoprire le bellezze della Locanda Martorelli e in generale della città di Ariccia. Ben vengano iniziative come queste che consentono di attrarre il flusso turistico culturale difficilmente intercettabile”. Soddisfazione già espressa per essere “riuscita, insieme alla collega Anita Luciano e a tutta l’amministrazione comunale, a portare la Locanda Martorelli all’interno della rete nazionale delle Case Museo. Questo progetto rientra nell’ambito del processo di marketing culturale del territorio portato avanti da qualche anno che sta mettendo Ariccia sempre più al centro dell’area dei Castelli Romani”.

A coordinare l’evento e ad occuparsi della sua pubblicizzazione è stata Maria Cristina Vincenti: “Ringrazio Adriano Rigoli, responsabile dell’Associazione Nazionale Case delle Memoria Personaggi Illustri, per aver accolto il bene culturale in questo evento e l’Amministrazione Comunale di Ariccia, il Sindaco Staccoli e le Consigliere Irene Falcone e Anita Luciano per averlo ritenuto da subito importante ed averlo supportato. Un grazie particolare va a tutti i volontari dell’Archeoclub Aricino Nemorense aps-ets che in questi due giorni si sono alternati ad accogliere i visitatori e a guidarli all’interno della struttura con competenza e passione: Alberto Silvestri, Jasmin Sagna, Giulio Bianchi, Alessandra Silvestri, Carmen de La Ossa. Ringrazio anche la DMO Castelli Romani per aver inserito le nostre visite nell’evento della Regione Lazio ‘Borghi in Giro’”. Alcuni dei nostri visitatori (provenienti da Roma,

dall’Umbria e da tutta la Regione Lazio) si sono recati anche a Palazzo Chigi ed hanno frequentato le tipiche fraschette e i negozi del centro storico.

Ospite d’eccezione delle visite guidate, arricchite dalle letture dedicate ai personaggi del Grand Tour, è stato domenica pomeriggio il noto scrittore Aldo Onorati che sul libro delle firme ha scritto: ”E’ stato un momento indimenticabile anche perché si è dimostrata l’antichità della ‘porchetta’ su basi storiche. Il mio grazie a Cristina e Alberto per la loro passione storica e creativa. Aldo Onorati 2 aprile 2023”.

La Locanda Martorelli, di proprietà del Comune di Ariccia – (Roma), è un edificio storico sul corso Garibaldi. Nella seconda metà del ‘700 era di proprietà dell’artista Giovan Battista Stazi e a questo periodo risalgono le tempere murarie a carattere storico mitologico (che raccontano la storia dell’antica Aricia e dei suoi culti) opera del pittore polacco Taddeo Kuntze. Il Casino Stazi nell’800 viene acquistata da Antonio Martorelli e trasformato in un albergo che ha ospitato numerosi uomini illustri ed artisti quali Massimo D’Azeglio, Nino Costa, William Turner, Camille Corot, Henry Wadswort Longfellow e tanti altri. Dal 2009 il Comune di Ariccia ha affidato il servizio di custodia e visite didattiche all’Associazione Archeoclub Aricino Nemorense aps (iscritta al Registro Unico del Terzo Settore) che ha musealizzato alcuni ambienti con un percorso dedicato al Grand Tour e all’Appia Antica.

CONTATTI:

Telefono: 388/3636502 (anche whatsapp) Mail: archeoclubaricia@alice.it; archeoclubaricinonemorense@gmail.com

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Notizie anzio, nettuno