fbpx
ApriliaAttualitàCultura

Al via l’ottava edizione del Premio Internazionale di Poesia “Masio Lauretti”

L'obiettivo è promuovere la scrittura poetica dei giovani studenti e studentesse delle Scuole Medie e Superiori italiane ed europee

Con la pubblicazione del bando, lo scorso 17 ottobre, ha preso il via l’ottava edizione del Premio Internazionale di Poesia “Masio Lauretti”. L’iniziativa culturale in memoria del dottor Masio Lauretti, volta a promuovere la scrittura poetica dei giovani studenti e studentesse delle Scuole Medie e Superiori italiane ed europee, è promossa dall’Associazione Culturale Sfera e gode del patrocinio del Comune di Aprilia. Il Premio nelle sette Edizioni precedenti ha ottenuto il Patrocinio della Regione Lazio, del Comune di Aprilia, dell’Ordine dei Medici di Latina, dell’Associazione Medica Apriliana, e, dalla VI Edizione, il Patrocinio Culturale di WikiPoesia.

Il premio, presieduto dalla professoressa Franca Palmieri vedrà in giura: Dante Maffia (Presidente), Nicolò D’Ignazio, l’assessore alla Cultura del Comune di Aprilia Gianluca Fanucci, Giada Lauretti, Marco Onofrio, Antonella Rizzo e Fausto Rosa. Lo scorso 29 maggio 2022 presso la sala consiliare “Luigi Meddi” è avvenuta la Premiazione di 54 studenti italiani ed europei con premi in targhe, medaglie, diplomi, libri di narrativa e poesia, antologie poetiche, nonché premi in denaro assegnati dall’Ordine dei Medici di Latina ai Primi Classificati delle Scuole Superiori e al Vincitore dell’Ascolto Empatico.

Tra le novità dell’ottava edizione il tema della salvaguardia del pianeta, la collaborazione esterna delle Associazioni Club Aprilia Musica di Barbara Brandani, quella di Libra 2.O di Monica Maggi e la collaborazione dell’artista Massimiliano Drisaldi. “È auspicabile che la poesia, parte integrante dell’essere umano, trovi spazi più rilevanti tra le nuove generazioni. Essa infatti, ha spiegato la professoressa Franca Palmieri, è un importante mezzo di espressione in una fascia d’età, come quella che va dalla pubertà all’età adulta, tormentata da dubbi e sentimenti di varia natura, che si alternano in un vortice sviante. Oggi la tecnologia offre enormi chance, ma in tempi velocissimi e non sempre compatibili con la riflessione su di sé. Tempi spesso inconciliabili per la ricerca e la valutazione delle soluzioni più adatte ai problemi. Il cervello degli adolescenti vive di accelerazioni e di rischi, ma ha bisogno di nutrirsi di pensieri, perché si completi la maturazione della corteccia cerebrale, deputata alla riflessione e all’auto-riflessione, al linguaggio, alla regolazione dei comportamenti e delle emozioni. La poesia offre una possibilità in più, poiché attraverso il processo della creazione poetica, i giovani possono ritrovare il piacere di seguire un processo, con i suoi tempi, le sue pause, il suo tornare, indietreggiare e avanzare, un processo di maturazione e di sviluppo che non può completarsi nell’immediatezza di un “click”.

Il bando del Premio visibile sul Sito web: https://masiolauretti.wixsite.com/premio

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Notizie anzio, nettuno