fbpx
CronacaRomaTerritorio

“525600 minuti”: l’orologio della guerra continua a scorrere, un corto per non spegnere i riflettori sull’emergenza della guerra in Ucraina

Mercoledì 15 alle 10 nella sala della Biblioteca Vaccheria Nardi la proiezione promossa da Salvamamme, Romeni in Italia e Scuola Ucraina Prestige

Mercoledì 15 marzo, a partire dalle 10.00, la sala della Biblioteca Vaccheria Nardi di Roma (via di Grotta di Gregna 37) ospiterà la proiezione del corto “525600 minuti” a cura del video-maker Enrico Grassetti, un evento promosso da SalvamammeRomeni in Italia e Scuola Ucraina Prestige, per non spegnere i riflettori sull’emergenza della guerra e rilanciare la raccolta e l’invio di beni di prima necessità in Ucraina. Il video racconta il coraggio e le ferite del popolo ucraino, le testimonianze di quello che hanno subito le famiglie, costrette a separarsi e colpite tragicamente nei loro affetti, le loro case distrutte, le loro vite stravolte.

Ad assistere alla proiezione gli alunni delle classi terze medie dell’Istituto Comprensivo Tullio De Mauro di Roma. Partecipano all’evento l’assessore alla Cultura del IV Municipio, Maurizio Rossi, l’assessora ai Servizi Sociali, Giovanna Sammarco, e la Dirigente scolastica, Patrizia Tozi. Porterà i saluti la Presidente Area Metropolitana di Croce Rossa Italiana, Debora Diodati, interverranno la Presidente Associazione Salvamamme, Maria Grazia Passeri, il Presidente Associazione Romeni in Italia, Eugen Terteleac, e il Dirigente scolastico Scuola Ucraina PrestigeTetyana Tarassenko Kuzyk.

Per il Comune di Roma parteciperanno Erica Battaglia e Stefano Erbaggi, Luigina Basilici, Presidente Piccoli Giganti Onlus, e Fulvia Mazzuoli, Presidente Soroptimist International Club Roma 3, che in questi delicati e tragici mesi hanno contribuito al soccorso di tanti profughi ucraini.

L’incontro, moderato da Paolo Masini coordinatore nazionale Salvamamme, si concluderà con l’intervento di Svetlana Celli, Presidente Assemblea capitolina.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Notizie anzio, nettuno