fbpx
AttualitàCalcioSport

Una super Lazio sottomette il Napoli

Cade il Milan a Firenze, l'Atalanta non sfonda, la Juve cade a Roma

Napoli-Lazio 0-1

Una super Lazio sottomette il Napoli ed espugna Fuorigrotta con un gol di splendida fattura da parte di Vecino dalla lunga distanza nella ripresa. Sarri imbriglia completamente Spalletti rendendo il Napoli del tutto inoffensivo e spesso anche spaurito di fronte ai biancocelesti. Il Napoli cerca invano di fare la partita a parte una traversa presa di testa da Osimehn nella ripresa, la difesa della Lazio non ha sofferto nulla e porta a casa una vittoria importantissima ai fini della rincorsa alla zona Champions. Lazio momentaneamente seconda in classifica e Napoli ancora saldamente al comando.

Monza-Empoli 2-1

Vittoria sofferta ma meritata del Monza che piega in casa propria un Empoli sempre vivo per tutta la gara e che ha fato filo da torcere si rossi di Berlusconi. E’ il Monza ad aprire le marcature con Ciurria al 19mo minuto. L’Empoli agguata la parità con Satriano al 51mo. Trascorre un quarto d’ora e il Monza torna in vantaggio con Izzo per chiudere una gara vinta comunque con pieno merito

Atalanta-Udinese 0-0

Bruttissimo 0-0 tra Atalanta e Udinese in una partita priva di particolari emozioni e ancor meno di gol. Veramente una partita difficile da commentare se non per il fatto che l’Atalanta sembra aver esaurito l’onda positiva di alcune settimane fa e sembra essere tornata ua squadra poco più che normale che tra le mura amiche non riesce ad avere la meglio di un’Udinese che fino a qualche settimana fa avrebbe divorato.

Fiorentina-Milan 2-1

La Fiorentina riesce a piegare il Milan al Franchi nel giorno del ritorno in campo di Ibrahimovic. Anche n questo caso una partita non decisamente bella ma sostanzialmente un’esibizione tra due compagini in netta difficoltà da un po’ di tempo a questa parte.
Gonzalez porta avanti i viola su rigore al 49mo per un fallo di Tomori che stende Ikonè. La Fiorentina raddoppia all’87mo con Jovic con un meraviglioso colpo di testa in acrobazia al centro dell’arera di rigore e raccogliendo  un perfetto cross di Dodò. Impossibile per Magnan intervenire.
Ma al 95mo, in pieno recupero arriva la rete del Milan con Theo Hernandez che da posizione leggermente defilata mette la palla sotto la traversa. Milan che si sveglia troppo tardi e Fiorentina che porta a casa i tre puntil

Spezia-Verona 0-0

Partita terminata a reti bianche tra Spezia e Verona. Un punto per uno estremamente preziosi per le due formazioni. A blindare il risultato sono stati i due portieri Dragowski e l’esordiente Perilli

Sampdoria-Salernitana 0-0

Seconda partita a reti bianche, questa volta Sampdoria e Salernitana non riescono a segnare, ma soprattutto la Sampdoria doveva assolutamente cercare la vittoria per risollevarsi da una classifica più che compromessa che la vede sempre come fanalino di coda in compagnia della Cremonese che ha però una partita in meno,
La Salernitana riesce ancora a mantenersi a galla ma anche per i campani la salvezza non è per niente aquisita.

Inter-Lecce 2-0

I nerazzurri hanno la meglio sul Lecce a Milano vincendo per 2-0 con un gol di Mkhitarian al 29mo e Lautaro Martinez al 53mo. Vittoria molto importante per i padroni di casa che si riposizionano così al terzo posto in classifica alle spalle della Lazio e raggiungendo i cugini rossoneri a 47 punti reduci dalla sconfitta di Firenze maturata ieri, Un Lecce che ha cercato di fare la propria partita ma alla fine la qualità come sempre viene fuori e fa la differenza.

Roma-Juventus 1-0

La Juve perde 1-0 a Roma in una partita di rara bruttezza. Un gol di Mancini nella ripresa con un tiro dalla distanza non irresistibile, è sufficiente a regalare ai giallorossi la vittoria che le consente di tenere3 la Juve a distanza di sicurezza.
Un palo per i giallorossi, tre pali per la Juventus, sono lo score dei legni presi dalle due squadre che stanno a evidenziare anche un po’ di sfortuna ma anche tanta imprecisione.
Due squadre veramente brutte con una Juventus ancora peggiore con in testa Vlahovic che è da tempo ormai un corpo estraneo in questa squadra. Kean stabilisce un record, sul risultato di 1-0, entra e viene espulso dopo 39 secondi per un fallaccio su Mancini senza senso, Immagine questa sembra la fotografia di una squadra ormai sfaldata emotivamente e affidata ad alcuni giocatori che dovrebbero dire grazie a Dio se riuscissero a trovare posto in serie B.

Articoli correlati

Controlla anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio
Notizie anzio, nettuno