fbpx
AttualitàScuola

Stem e lezioni private, la matematica la più richiesta

Il World Economic Forum dice che i mestieri del futuro richiederanno sempre più materie scientifiche. In Italia le materie Stem sono poco studiate soprattutto perché gli italiani pensano essere troppo dispendiose

Letuelezioni.it ha quasi 6 milioni di utenti distribuiti in tutto il mondo, 3,5 milioni solo in Europa, di questi gli iscritti in Italia sono il 10,5%.

Letuelezioni.it è la piattaforma gratuita on line dove si incontrano gli studenti e i docenti per concordare le lezioni private. Le analisi dell’hub dicono che la matematica è la materia più richiesta dagli studenti italiani, quasi il 50%, rispetto all’inglese che rappresenta il 37,16% delle richieste seguita dall’italiano con il 13,23%.

Secondo una ricerca del World Economic Forum, più di sei mestieri del futuro su dieci saranno completamente diversi da quelli tradizionali che conosciamo oggi, e richiederanno specifiche competenze scientifiche. Tuttavia, siamo ancora indietro, le materie cosiddette Stem (Science, Technology, Engineering and Maths) sono quelle meno studiate, in Italia i laureati STEM sono solo il 24,5%, scendendo addirittura al 15% quando si considerano solo le laureate donne. Un andamento che rispecchia anche il dato europeo (fonte studio “Rethink STe(a)m education – A sustainable future through scientific, tech and humanistic skills”, promosso da Fondazione Deloitte e dal Programma di Politiche Pubbliche di Deloitte).
Tra gli ostacoli che sembrano impedire l’accesso al mondo Stem emerge con forza il tema economico. La percezione degli italiani è che studiare queste discipline costi di più.
“Posto che le aziende ricercano sempre più competenze scientifiche e posto che i costi di queste materie sono percepiti alti, – riferisce Albert Clemente, founder di Letuelezioni.it – è possibile che gli studenti stiano capendo l’importanza dello studio di queste materie per il loro futuro e affidino, la loro preparazione alle lezioni private on line. Sarà forse la loro maggiore accessibilità, o la necessità di avere dei prezzi più calmierati. Non è un caso che dai nostri dati emerga una forte richiesta di lezioni di matematica”.
Il prezzo medio di una lezione è di circa 13 euro, è l’insegnante a stabilirlo. La piattaforma non entra nel merito delle trattative economiche che rimangono private tra l’insegnante e lo studente.
L’utente è libero di decidere se fare le lezioni dal vivo oppure da remoto. Nel 2022 si è avuta una netta preferenza delle lezioni di persona: ben il 68% rispetto alle lezioni on line, preferite dal 32% degli utenti.
Le lezioni private, in generale, sono aumentate negli ultimi anni e l’offerta è sempre più variegata. Sono più di 350 materie offerte sulla piattaforma che spaziano dalle più scolastiche, alle artistiche, a quelle professionali, ma quelle più diffuse sono la ricerca di docenti per le lezioni di supporto alla scuola o all’Università.

Articoli correlati

Controlla anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio
Notizie anzio, nettuno