AttualitàCronacaRomaTerritorio

Roma, firmato protocollo d’intesa tra il Comando regionale Lazio della Guardia di Finanza e il corpo nazionale Soccorso Alpino e Speleologico della Regione Lazio

Collaborazione delle operazioni di soccorso in montagna

É stato firmato presso la caserma del Corpo “Ten. M.A.V.M. F. Arcioni”, sita in Roma, dal Comandante Regionale Lazio della Guardia di Finanza, Gen. D. Virgilio Pomponi e dal Presidente del Servizio Regionale Lazio del C.N.S.A.S., dott. Roberto Carminucci, un protocollo d’intesa volto a consolidare e potenziare la collaborazione tra i due attori principali impegnati in attività di soccorso in montagna e negli ambienti ostili e impervi.

L’intesa prevede un coordinamento nelle attività di soccorso tra la Stazione del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (S.A.G.F.) di Antrodoco, in provincia di Rieti, nonché le Stazioni C.N.S.A.S. dislocate nel territorio laziale, con la possibilità di impiegare, ove necessario, anche l’elicottero del Corpo in dotazione al Reparto Operativo Aeronavale del Lazio.

I militari del Corpo impegnati nelle attività di collaborazione sono qualificati tecnici di Soccorso Alpino e conduttori di unità cinofile e sono stati da ultimo impiegati nelle operazioni di ricerca di sopravvissuti nelle aree terremotate della Turchia, nell’alluvione della Regione Marche e nell’analogo evento che ha interessato l’isola di Ischia.

Le attività svolte dalla Stazione S.A.G.F. di Antrodoco, istituita lo scorso ottobre 2022, hanno sinora consentito di trarre in salvo nr. 28 persone, procedendo anche al recupero di nr. 19 salme per i conseguenti accertamenti di polizia giudiziaria.

Il Comandante Regionale Lazio ha dichiarato:

“”Il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza svolge le funzioni di polizia della montagna e opera con professionalità e coraggio per la salvaguardia della vita umana, affrontando rischi e fatiche in ogni situazione di emergenza.

Nello svolgimento dei propri compiti i militari del S.A.G.F. utilizzano strumentazioni tecnologiche d’avanguardia per la localizzazione delle persone in pericolo, disperse o scomparse, anche con l’ausilio di unità cinofile e dei mezzi aerei del Corpo.

Il protocollo d’intesa che firmiamo con il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico del Lazio, con il quale già collaboriamo proficuamente, contribuirà a rendere ancora più efficace l’attività di soccorso della Stazione S.A.G.F. di Antrodoco, a giovamento della sicurezza dei cittadini””.

Il Presidente del Servizio Regionale Lazio del C.N.S.A.S. ha dichiarato:

“Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico – Servizio Regionale Lazio, con la firma del protocollo di intesa con il Comando Regionale della Guardia Di Finanza, ratifica una già ottima e fattiva collaborazione tra i due enti.

L’intesa siglata di fatto esalta la grande professionalità in materia di sicurezza e supporto alle persone in difficoltà nelle nostre montagne e vallate a totale servizio della cittadinanza.

La presenza della stazione del SAGF, insieme alle sei stazioni alpine e a quella speleologica del CNSAS, che offrono un soccorso medicalizzato, coprono in modo capillare tutto il territorio regionale, riuscendo così ad operare in grande sinergia”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: