Editoriale del Direttore

REMEMBER DA ECO DEL LITORALE – EDITORIALE DEL DIRETTORE

 

CON I MASSACRI DI PARIGI, IL 14 NOVEMBRE 2015,  LA SFIDA PER LA SOPRAVVIVENZA DELLA UMANITA’ DIVIENE SEMPRE PIU’ COMPLESSA E DIFFICILE… VISTO CHE LA STRATEGIA TERRORISTICA HA IN REALTA’ FINI INTIMIDATORI E INIBITORI. LA SCELTA DELLA CAPITALE FRANCESE RISPONDE SI, COME PER LA BOMBA SULL’AEREO RUSSO IN VOLO SULL’EGITTO E GLI ATTACCHI SUICIDI A BEIRUT, ALLA LOGICA DELLA RISPOSTA PARAMILITARE PER GLI ATTACCHI IN CORSO SULLE POSTAZIONI ISIS IN SIRIA E IN IRAQ, MA ANCORA DI PIU’ VA AD INTERFERIRE SULLO SPORT (GRANATE TRA GLI SPETTATORI DI FRANCIA – GERMANIA), SULLA CULTURA/SPETTACOLO (ECCIDIO AL TEATRO “BATACLAN”) E INFINE COSA ANCORA PIU’ INQUIETANTE SUL PROSSIMO CONVEGNO MONDIALE “COP 21” SUL CLIMA, PREVISTO PER IL 30 NOVEMBRE CON LA PARTECIPAZIONE DI TUTTI I GRANDI DELLA TERRA, IMPEGNATI SULLA NECESSITA’ DI NON ANDARE OLTRE IL LIVELLO DI NON RITORNO PER LE EMSSIONI DI CO2… LA PARTITA IN CORSO E’ DAVVERO PESANTE E CONVOLGE I PRODUTTORI E FRUITORI DEI COMBUSTIBILI FOSSILI, CHE NON PENSANO DI FERMARSI. JOHN KERRY, PER GLI USA, HA GIA’ ESCLUSO CHE DAL PROSSIMO “COP 21” POSSA USCIRE UNA SOLUZIONE VINCOLANTE, DOPO AVER SNOBBATO IL FIN TROPPO PRUDENTE “PROTOCOLLO DI KYOTO”. COSA VOLETE CHE VI DICA, PURTROPPO L’ISTINTO SUICIDA SEMBRA PREVALERE E IL MESSAGGIO SUBLIMINALE SEMBRA ESSERE: “CHI SE NE FREGA DELLE FUTURE GENERAZIONI”. DEL RESTO, POSSIAMO DUBITARE CHE LA STRATEGIA SIA ANCHE QUELLA VECCHIA E CONSOLIDATA DI RINVIARE UNA EMERGENZA, ATTRAVERSO UN’ALTRA EMERGENZA. E QUANTO STA AVVENENDO A PARIGI E’ ESEMPLIFICATIVO DEL CONCETTO…

 

 

Articoli correlati

Back to top button
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Adblock Detected