fbpx
ItaliaRoma

Omicidio Primavalle, a Torrevecchia un murales in memoria di Michelle Causo

(Adnkronos) – Un murales in memoria di Michelle Causo, la diciassettenne vittima di femminicidio nello scorso 28 giugno, è stato inaugurato a Roma nel cortile dell’Ater di Torrevecchia, in via Cristoforo Numai. Il murales è stato realizzato da Nicola Lucioli, in arte Noah, su iniziativa della famiglia di Michelle Caruso e del Comitato Torrevecchia Primavalle e con il supporto di La Città Ideale, Municipio XIII e Ater Roma. Il 28 giugno 2023 il corpo di Michelle Causo, vittima di femminicidio a soli 17 anni, è stato ritrovato senza vita in un carrello della spesa accanto ai cassonetti della spazzatura in via Stefano Borgia in zona Primavalle. La comunità di quartiere si è stretta intorno alla famiglia in ricordo della giovane ragazza e si è mossa per realizzare un murales commemorativo. L’obiettivo è quello di “tenere viva la memoria di una ragazza straordinaria”, come sottolineato dal Comitato Torrevecchia Primavalle. Il Comitato ha avviato un’attività di fundraising per poter realizzare l’opera dedicata alla ragazza, invitando tutti a fare la differenza e contribuire alla promozione della solidarietà all’interno della comunità stessa. "Riteniamo che questa giornata rappresenti un importante segnale per il nostro territorio e per la cittadinanza tutta – afferma Sabrina Giuseppetti, presidente del Municipio XIII – per il significato che il murales vuole e deve avere, sia per il particolare periodo storico che stiamo vivendo che per qualsiasi tempo a venire, come monito e come opportunità di riflessione. Un caldo pensiero va alla famiglia di Michelle e un ringraziamento sentito al Comitato Torrevecchia che tanto si è speso per giungere a questa realizzazione e a chi ha volontariamente contribuito a finanziare quest’opera".  "Ringraziamo in particolar modo Fabio Morgan e 'La Città Ideale' per la sua preziosa collaborazione nello sviluppo progettuale e nel dialogo istituzionale – continua il presidente del Municipio XIII – Come amministrazione vogliamo mantenere vivo il ricordo di Michelle e abbiamo avviato le procedure per dedicarle un parco del municipio che possa diventare – unitamente a questo murales – simbolo del contrasto ai femminicidi, alle discriminazioni di genere, agli stereotipi, a tutto ciò che alimenta la violenza sulle donne e la violazione dei loro diritti". Il Comitato Torrevecchia Primavalle si esprime così sulla storia di Michelle: “La nostra Michelle ha una storia fatta di risate, giornate a scuola e nei cortili della nostra periferia, di volontariato e di ricerca di un’adolescenza serena. Il suo futuro è stato spezzato ma questo murales è per non dimenticare. Il Comitato Torrevecchia Primavalle, gli amici, i parenti e i quartieri uniti chiedono giustizia”. “Quando una comunità viene scossa da un evento così sconcertante come la scomparsa di Michelle – dichiara Fabio Morgan, direttore de La Città Ideale – è importante rimanere uniti e mantenere vivo il ricordo di quanto successo far sì che ciò serva da monito per il futuro". Nicola Lucioli, in arte Noah, l’artista che ha realizzato il murales dichiara: “Voglio usare il mio dono artistico, con insistenza, per combattere le crudeltà che abitano questo mondo”.  —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Notizie anzio, nettuno