Editoriale del Direttore

“La Pastorale della Salute e il Comitato Fair Play per la salute nello sport” – Giornata Mondiale della Fibromialgia

 

Domani, tutti al Salone d’Onore del CONI al Foro Italico, con il Comitato Nazionale Italiano Fair Play che si unirà alla Pastorale della Salute per le Diocesi di Roma, al Coni, al Comitato Paralimpico e a Sport e Salute per affrontare una questione annosa per la quale ancora si attende il riconoscimento di malattia invalidante in Italia. Il disegno di legge, infatti, è fermo al Senato. Il mondo dello sport e dell’etica si stringono intorno a quello dei meno fortunati, nella certezza che la funzione in chiave di prevenzione si possa completare con la solidarietà e l’inclusione, temi etici su cui ci si deve impegnare per dare un senso profondo ai valori rappresentati dal movimento sportivo nella sua complessità.

L’incontro sarà anche l’occasione per la presentazione della nuova testata giornalistica dell’Osservatorio Vittime del dovere, “Diritto alla salute”, diretta da Ruggero Alcanterini, Presidente del CNIFP..

L’evento sarà moderato proprio da Alcanterini, presidente del Comitato nazionale italiano fair play. Alle 9.30 è previsto il saluto di Mons. Paolo Ricciardi, vescovo delegato per la Pastorale della Salute della Diocesi di Roma e a seguire quello di Don Carlo Abbate, direttore della Pastorale della Salute. Interverranno poi Silvia Salis, vice Presidente Vicario del Coni; Vito Cozzoli, presidente di Sport e Salute. A seguire parlerà Andrea Costa, sottosegretario alla Salute e Alessio D’Amato, assessore alla Sanità della Regione Lazio. Sarà poi la volta dell’onorevole Carmine Barbati, vice presidente dell’Assemblea Capitolina e di Roberto Valori, vice presidente vicario del Comitato Italiano Paralimpico. Alle 10.50 Edith Aldama responsabile dell’Area Medica Pastorale della Salute – Diocesi di Roma, esporrà la sua relazione, prima dell’intervento di Andrea Cambieri, direttore Sanitario Policlinico Universitario Agostino Gemelli. Continueranno ad approfondire il tema la professoressa Maria Antonietta D’Agostino, responsabile UOC Reumatologia Policlinico Universitario Agostino Gemelli e Tiziana Frittelli, direttore Generale Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata. Interverranno anche Tonino Cantelmi, presidente Ordine dei Medici Cattolici – Direttore ITCI e Salvatore Cristiani, coordinatore del tavolo tecnico Salute nello sport del Ministero della Salute. L’ultimo intervento è stato lasciato all’avvocato Ezio Bonanni, presidente dell’Osservatorio nazionale amianto, che da anni si batte per le vittime dell’asbesto e per la tutela della salute e dell’ambiente.

La fibromialgia è una patologia che coinvolge circa tre milioni di italiani, caratterizzata da dolori muscolari diffusi che portano ad affaticamento, rigidità, problemi di insonnia, di memoria e anche alterazioni dell’umore. Purtroppo non esiste ancora una vera cura per questo problema. Nonostante questo alcuni farmaci e un approccio mirato al rilassamento e alla riduzione dello stress possono aiutare ad alleviarne i sintomi. Colpisce in particolar modo le donne. Può comparire in modo graduale e aggravarsi con il passare del tempo, oppure essere scatenata da un evento come un trauma fisico, un’infezione o uno stress psicologico. Non si conoscono ancora le cause esatte, secondo gli studiosi sarebbero una serie di fattori: genetici, infettivi, ormonali e psicologici. Sembra che il cervello nei soggetti che ne soffrono, processi il dolore in modo alterato.

Articoli correlati

Back to top button
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: