ItaliaMondoRoma Capitale

La solidarietà del mondo politico a Lina Giannino

Gli attestati di solidarietà del mondo politico alla consigliera Lina Giannino, vittima di scritte ingiuriose.

Il Partito Democratico Di Nettuno

Il Partito Democratico di Nettuno esprime profonda solidarietà alla consigliera Lina Giannino per le vili, pessime e ingiuriose scritte comparse stamani su diversi muri della città di Anzio. Non è politica quella che ricorre allo screditamento, all’offesa, all’umiliazione, nonché all’intimidazione della persona, tralasciando impunemente l’argomentazione delle proprie tesi e il libero e democratico dibattito: si tratta di gesti vili, incivili, quelli subiti dalla Consigliera. Il PD di Nettuno ha un ben più alto e nobile modo di concepire l’agire politico che certo non corrisponde al vile gesto – aggravato dal fatto di essere anonimo – di scrivere sui muri della città frasi ingiuriose, irrispettose e intimidatorie, nei confronti del suo fare politico. Si confida sulla dichiarazione di solidarietà da parte del Sindaco e sulla stigmatizzazione da tali sgradevoli episodi.
Chiediamo inoltre l’intervento delle Forze dell’Ordine al fine di ripristinare equilibrio in una città in cui il clima politico h da troppo tempo superato i limiti della civiltà.

Alternativa per Anzio

L’associazione Alternativa per Anzio e il Consigliere LucaBrignone esprimono la massima solidarietà alla consigliera Giannino per le vergognose scritte realizzate nella notte ai suoi danni. Un gesto incommentabile, che denota cattiveria, pochezza e disprezzo per la città. Ci auguriamo si possano individuare al più presto i responsabili.

Italia Viva Anzio

Condanniamo atto vandalico nei confronti della consigliera del PD Anzio, Lina Giannino, da cui negli ultimi tempi molto ci divide politicamente ma a cui non facciamo mancare nostra solidarietà in questo particolare momento.

Udc Anzio

L’Udc esprime piena solidarietà al consigliere Giannino per le scritte ingiuriose su un muro della città. Cogliamo l’occasione per invitare molti e da ogni fronte a moderare i toni in ambito politico, astenersi dalle provocazioni e dalle offese che vengono ostinatamente ripetute dai social al Consiglio Comunale passando per i comunicati stampa. L’Unione di Centro invita alla moderazione e a confronti civili e produttivi e a spezzare la catena dell’odio e dell’invidia. Democrazia non significa dire e fare ciò che si vuole ma convivere nella società da adulti maturi. Solo il dialogo, seppur con contraddittorio, è utile a risolvere le  problematiche della città. Di certo non sono le scritte sui muri, i post e commenti sui social, gli attacchi esasperati in Consiglio e i comunicati stampa border line a creare un ordine di convivenza per un analisi obiettiva su come essere risoluti politicamente.

Articoli correlati

Back to top button
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: