Anzio, il “tuffo neroniano” fermato dalle moto d’acqua della Polizia - L'Eco Del Litorale | Notizie online


copertina

Anzio, il “tuffo neroniano” fermato dalle moto d’acqua della Polizia

Anzio, le moto d’acqua della Polizia di Stato sono intervenute ieri nel tratto di mare che costeggia le Grotte di Nerone. Alcuni ragazzi, nonostante i divieti, cercavano di tuffarsi dall’alto del sito archeologico, da un’altezza oltremodo pericolosa. I due agenti a bordo delle moto, vista la scena hanno allontanato il gruppo di giovani. E’ iniziata così la sorveglianza della costa anziate, con uno dei primi interventi, cui sicuramente ne seguiranno altri, vista la poca responsabilità e senso civico dimostrato dai numerosi frequentatori. Difatti, sempre nella giornata di ieri, sono stati portati via numerosi sacchi di immondizia dall’arenile, frutto dell’abbandono di rifiuti in queste settimane, proprio da parte di chi non ha rispetto per il decoro e per l’ambiente, avendo scambiato la spiaggia della Villa Imperiale per una discarica.





Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi