Il “Museo del Baseball” italiano è finalmente sul web - L'Eco Del Litorale | Notizie online


nettuno

Il “Museo del Baseball” italiano è finalmente sul web

Nella Sala Consiliare del Comune di Nettuno è stato effettuato, oggi, il primo collegamento ufficiale all’importante lavoro realizzato dallo
staff e dai collaboratori de “Il Bar del Baseball”, l’Associazione Culturale che gestisce il nuovissimo sito del “Museo del Baseball”.
A pochi giorni dall’annuncio di questo evento, che ha generato molta curiosità e attesa, il Sindaco di Nettuno, Alessandro Coppola, ha
inaugurato la nuova pagina web. Il maestro di cerimonie è stato Gianluca Marcoccio, anima vera e trascinatore  incontenibile de “Il Bar del Baseball” che ha introdotto gli ospiti presenti. Bruno Conti, la star della serata, ha ricordato il suo passato nel baseball, quando era un promettente lanciatore, interessante per la squadra americana del Santa Monica, che lo avrebbe portato in America per occuparsi della sua crescita personale e tecnica. Ma il destino
decise per lui un’altra strada, dopo il rifiuto del padre a lasciarlo andare oltreoceano.
Nelle parole del primo cittadino, invece, si è sentita tutta la volontà di continuare il cammino  intrapreso da “Il Bar del Baseball” fino a realizzare un Museo “fisico”, proprio a Nettuno. “Questa iniziativa de Il Bar del Baseball è stata veramente lodevole e
io l’ho sostenuta  fortemente.”, ha detto il Sindaco Coppola. “Questo Museo è un patrimonio per la nostra città. Per il momento  è solo un Museo virtuale, però vi assicuro che la mia, la nostra intenzione è
quella di renderlo reale. Ma vorrei che fosse un Museo del Baseball italiano, un riferimento per tutta la nazione.” Anche il Vice Sindaco ha avuto parole di lode per l’opera svolta dal “Il
Bar del Baseball”: “Io credo che ci voglia un amore grandissimo per realizzare tutto questo, un amore che deve avere radici profonde. Sono
orgoglioso che il nome di Nettuno venga esportato in ogni parte del mondo, grazie al loro lavoro.” Nella Sala Consiliare molte persone hanno assistito al varo del nuovo
“Museo del Baseball”. La commozione sincera di Giampiero Faraone ha aperto la rassegna dei ‘ricordi in prima persona’ dei campioni del
baseball presenti. Atleti che hanno vinto scudetti e coppe, che hanno
partecipato alle Olimpiadi, ma anche dirigenti e rappresentanti della Federazione italiana, hanno portato le loro parole di approvazione e
incoraggiamento per questa iniziativa che può aiutare il baseball a ritrovare il posto che, già in passato, ha rivestito nel mondo sportivo
italiano e che, oggi, stenta a mantenere.
Il Museo del Baseball è nato dall’incontro de “Il Bar del Baseball” con Enzo Di Gesù, il più autorevole giornalista di baseball in Italia,
autore, con Giorgio Gandolfi, dell’Enciclopedia del Baseball, un lavoro fondamentale per il baseball italiano. Proprio con la supervisione di Enzo Di Gesù, i collaboratori de “Il Bar
del Baseball” hanno costituito l’impianto del museo virtuale, un lavoro enorme portato a termine in 50 giorni, complice la quarantena. Il Museo del Baseball si offre come un laboratorio, costantemente in crescita che
ricordi il passato e raccolga le imprese del movimento nazionale dei nostri giorni.
Il “Museo del Baseball” è da oggi raggiungibile all’indirizzo
www.museodelbaseball.it 

Foto Valerio Cosmi





Top