ArdeaAttualitàCoronavirusItaliaRicerche scientifiche

Ardea. Un inaspettato riconoscimento è giunto ieri  pomeriggio nella sede della Polizia Locale di Ardea.

Intorno alle 14,30 nel momento del cambio turno per le pattuglie operanti, le disposizioni che si stavano impartendo venivano interrotte da una chiamata di una cittadina al citofono la quale chiedeva di poter parlare con un appartenente della Polizia Locale. L’operatrice in servizio alla Sala Radio prontamente usciva per poco dopo rientrare commossa comunicando a tutti i presenti quanto era appena accaduto.
La signora al cancello era solo passata per fare sentire la propria vicinanza a tutto il corpo della Polizia Locale di Ardea.
Lei quale infermiera dell’Aurelia Hospital ha donato dei piccoli gadget e dei dolci, consegnato uno scritto, comprendendo e condividendo il lavoro che la Polizia Locale, e tutti gli operatori a questa collegata, stanno facendo così come gli infermieri, i medici e tutti gli operatori della ASL coinvolti in tali attività che venivano comune dall’infermeria ricordati.
“Questo è ciò che ci fa comprendere che le scelte prese in questo periodo particolare sono quelle giuste. Ringrazio pubblicamente l’infermiera Francesca Meleleo che con questo gesto ci ha fatto commuovere ed ha allietato il nostro cuore. Rivolgo a lei il nostro più fervido apprezzamento per quanto fatto, unendoci negli intenti e ringraziando di cuore la sua categoria per quanto ogni giorno stanno facendo negli ospedali in Italia per far fronte, come noi con i pochi mezzi a disposizione, questa grande emergenza sanitaria. Grazie”

Quanto dichiarato dal Comandante della Polizia Locale di Ardea Sergio Ierace

Articoli correlati

Back to top button
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: