Natale, la Regione Lazio stanzia circa 350mila euro per azioni di contrasto alla povertà. A Nettuno 8500 euro - L'Eco Del Litorale | Notizie online








copertina

Natale, la Regione Lazio stanzia circa 350mila euro per azioni di contrasto alla povertà. A Nettuno 8500 euro

La Regione Lazio, ha approvato con Deliberazione di Giunta Regionale n.810/2018 la somma complessiva di euro 349.457,20 di cui una quota di € 100.000 € a Roma Capitale per: “Azioni di contrasto alla povertà a favore delle persone con fragilità sociale. Intervento straordinario per la fornitura di pasti durante le festività natalizie” Queste risorse serviranno per il contrasto alla povertà e alla fragilità sociale al fine di intervenire per affrontare il disagio, a supporto della attività contemplata nei piani di zona e coerente con le azioni previste dal piano regionale di contrasto alla povertà: “Un intervento che punti ad alleviare le difficoltà delle persone restituendo, proprio in ragione del periodo delle festività natalizie e di fine anno, dignità a coloro che sempre più sono in difficoltà e che, ormai in molti casi, non riescono nemmeno a soddisfare i bisogni primari; altresì di provvedere attraverso l’erogazione ai distretti sociosanitari del Lazio di una somma da destinare alle persone fragili ed indifese ed in coerenza con le politiche finora adottate dalla Regione Lazio, sia in relazione al REI che al “Bando Povertà”. Una misura assistenziale tende a alleviare le sacche di povertà presenti sia nella Capitale che anche nelle altre realtà del Lazio, soprattutto per quella fascia di anziani soli e con pensione sociale sui quali la crisi ha avuto un impatto significativo, soprattutto in relazione a quelle zone marginali del territorio regionale dove si tende a nascondere la povertà e prevede:

a) Potenziamento dei servizi delle mense comunali o distrettuali per la fornitura di un pasto natalizio e/o di fine anno , per un massimo di euro 20,00 a pasto;

b)Pacchi alimentari a persone con disagio economico e d’alta fragilità sociale in ambito sia comunale che distrettuale, per un massimo di euro 20,00 cadauno;

Le attività di cui sopra potranno essere svolte:

– direttamente dai distretti socio sanitari;

– attraverso manifestazioni di interesse;

– in collaborazione con le associazioni del Terzo Settore di cui all’articolo 39 della legge regionale 11/2016; pertanto, procedere a ripartire ai distretti socio sanitari la somma impegnata per Nettuno è di 8.565,38 euro.





Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi