Be kind award: primo premio italiano a gentilezza, diversità e inclusione - L'Eco Del Litorale | Notizie online








copertina

Be kind award: primo premio italiano a gentilezza, diversità e inclusione

Nella giornata mondiale della gentilezza, gli autori di “Be kind”, il giovane Nino e sua madre, l’attrice Sabrina Paravicini hanno deciso di istituire la prima edizione del BE KIND AWARD, il primo premio italiano legato al tema della gentilezza, alla diversità e all’inclusione. In fondo si tratta del sequel del viaggio di Nino, bambino di 12 anni con la Sindrome di Asperger che, grazie al successo ottenuto nel suo percorso cinematografico (Menzione Speciale della Giuria al Taormina FilmFest 2018, Menzione Speciale Nastri d’Argento DOC 2019 e proiezioni dedicate nelle scuole e nelle sale), ora ha titolato il premio a Fabrizio Frizzi, assegnandolo secondo le segnalazioni del pubblico. Riconoscimenti a stato a Federico Bondi (Dafne) per la categoria Cinema,  Diego Bianchi per Propaganda Live per la categoria TV, Saverio Tommasi per il Web, Franco Faggiani per il libro La manutenzione dei sensi, a Sfera srl per la start up,Niccolò Fabi per la musica, a Francesco Totti per lo sport,  Anna Foglietta per Every Child is my child per la categoria ONG,  Luciana Delle Donne ideatrice di Made in carcere, realtà che aiuta le donne in carcere a imparare un lavoro in attesa di tornare libere per la categoria Kind People, Fiorella Mannoia personaggio femminile, Beppino Englaro (presidente associazione Per Eluana), Laura Tangherlini di Rai News per il giornalismo ed alla professoressa Mara Pillon della Scuola Marco Polo di Silea, in provincia di Treviso, che ha trasformato le lezioni regolari di italiano in lezioni di gentilezza. Per la categoria  Brand il riconoscimento è andato a Zara Kids (per la sua campagna stampa in cui il protagonista è bambino con sindrome di Down insieme al fratello). Menzione speciale assegnata al giornalista televisivo Vincenzo MollicaFabia Bettini e Gianluca Giannelli per Alice nella città e all’attrice Elena Santarelli, AS Film Festival, un festival interamente gestito da ragazzi con la sindrome di Asperger.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi