Ardea scoperto dalla Polizia Locale un deposito incontrollato di rifiuti di circa 2000 mq - L'Eco Del Litorale | Notizie online








ardea

Ardea scoperto dalla Polizia Locale un deposito incontrollato di rifiuti di circa 2000 mq

Scoperto dalla Polizia Locale di Ardea un deposito incontrollato di rifiuti su un area demaniale di circa 2000 mq.
I caschi bianchi guidati dal Dirigente Sergio Ierace hanno scoperto all’interno di un area comunale illecitamente occupata, celata da una attività di compravendita di oggetti usati, una vera e propria discarica di olii usati, copertoni, estintori, bombole di ossigeno, materiali di risulta, porte vetri ecc..
L’indagine portata avanti dal corpo di Ardea ha fatto emergere non solo la detenzione illecita di rifiuti che ritrovavano, quale destinazione finale, il terreno in argomento, ma anche un insieme di documenti, attualmente al vaglio della Locale, che attesterebbero la falsa proprietà dell’area e la sua locazione illecita, che hanno portato in data 13 agosto, a seguito di un controllo eseguito dalla Locale unitamente a funzionari dell’ARPA Lazio, alla chiusura dell’attività in questione, al sequestro d’iniziativa comunicato immediatamente alla Procura della Repubblica di Velletri. La nota giunta sulla scrivania del Sost. Proc. Giuseppe Travaglini ha portato all’emissione del Sequestro Preventivo emesso dal GIP Emiliano Picca eseguito in data 2 settembre dalla Polizia Locale di Ardea. Il Sindaco Mario Savare in relazione all’attività svolta dalla locale ha dichiarato:
“Nelle diverse scelte di questa amministrazione l’ambiente è al primo posto, diversi sono gli sforzi che assessori ed impiegati stanno mettendo in campo per affrontare diverse problematiche che vanno dalla gestione dei rifiuti alle discariche abusive, ringrazio la Procura della Repubblica di Velletri per l’attenzione che rivolge a questo territorio e la Polizia Locale che ha svolto questa brillante operazione, ringraziando tutte le Istituzioni comunque impegnate quotidianamente nel far rispettare le regole nella nostra città.”
L’assessore all’ambiente del comune Aretino Pamela Pezzotti in merito all’operazione ha dichiarato:
“L’attività efficace ed effettiva eseguita sul territorio di controllo e monitoraggio che può ben contrastare nell’immediato questo illecito fenomeno di abbandono rifiuti, non può prescindere da una corretta gestione e attività congiunta degli uffici esecutori di competenza. È stata avviata una faticosa programmazione di interventi volti a donare alla città di Ardea il decoro e la sicurezza che un territorio merita. Ringrazio la Procura della Repubblica di Velletri, che ha emesso il provedimento di sequestro dell’area in questione, nonché la Polizia Locale di Ardea che l’ha segnalata procedendo a sua volta d’iniziativa a fermare l’illecita attività di stoccaggio dei rifiuti rinvenuta sul territorio, ringraziando altresì tutte le Istituzioni che quotidianamente operano per perseguire tale obiettivo.
Ambiente , economia e sociale rappresentano la triade settoriale inscindibile della governance sostenibile. Facciamo parte tutti di questo mondo: abbiamo il dovere di occuparci della sua salute perché è anche inevitabilmente la nostra!”.
Colpita dal provvedimento di sequestro una donna straniera di 45 anni sul cui conto si stanno svolgendo ulteriori indagini.



Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi