Anzio, il capitano Lorenzo Bruschittari esprime parere favorevole per la video sorveglianza dei commercianti sul territorio - L'Eco Del Litorale | Notizie online








anzio

Anzio, il capitano Lorenzo Bruschittari esprime parere favorevole per la video sorveglianza dei commercianti sul territorio

Il presidente dell’Associazione commercianti di Anzio, Barbara Chiarello è stata convocata dal capitano dei carabinieri Lorenzo Bruschittari, per la loro proposta sulla video sorveglianza. La richiesta prevede 2 soluzioni:

A) Il Comune procede all’acquisto di un numero di telecamere IP megapixel da dare in comodato d’uso gratuito a chi ne farà richiesta e che si impegnerà a fornire gratuitamente l’energia elettrica.
B) Il Cittadino o attività Commerciale mette a disposizione della amministrazione e delle forze dell’ordine una sua telecamera (preferibilmente IP per ragioni tecniche) puntata verso la via pubblica. In questo caso si potrebbe dare al cittadino un incentivo come, ad esempio, uno sconto sulla Tari spalmato su più anni, naturalmente per le sole telecamere puntate all’esterno e con un tetto di spesa prefissato (tale incentivo si sommerebbe alla detrazione del 50% della spesa, con iva al 10% in riferimento alla legge di stabilità 2019).

Ad accompagnare la Chiarello un tecnico che vende appunto questi impianti. La collocazione non è specificata, ma la maggior parte dei membri dell’associazione scrivente  hanno attività ad Anzio centro. Inoltre il progetto presentato non specifica la compatibilità con le norme vigenti della privacy.

La nota dell’Associazione:

“Video sorveglianza: La nostra proposta In data 9 agosto, Barbara Chiarello, in qualità di presidente della nostra associazione, è stata convocata dal capitano Lorenzo Buschittari,  Comandante Compagnia Carabinieri di Anzio
È stata accompagnata da Carmine Di Donna in qualità di consulente tecnico.
Si è discusso della nostra proposta di videosorveglianza e di collaborazione in merito alla sicurezza ed al decoro del territorio, ed il capitano ha espresso parere positivo alla nostra iniziativa.
Ora non ci resta che avere un incontro con il dirigente del commissariato di anzio e con il comandante della polizia municipale di Anzio.
Nel caso si abbia da parte loro parere positivo sotto gli aspetti giuridici, non rimane altro che l’incontro con l’amministrazione comunale.
Per essere chiari, il Comune di Anzio ha già in progetto la videosorveglianza cittadina, ma, data la vastità del nostro territorio, crediamo che non potrà, per questioni di spesa, essere capillare; per questo motivo la proposta è di videosorveglianza off line distaccata dall’eventuale già in progetto.
Quindi Tutto il territorio potrà averla, ma dovrà esserci la partecipazione del singolo commerciante o cittadino. Certamente L’amministrazione Comunale potrà incentivare, ed è quello che chiediamo.
Quindi se tutto procederà per il verso giusto, saremo noi abitanti in genere, a cambiare direzione con la nostra collaborazione, dalla sterile lamentela riguardo zozzoni, sicurezza, etc…Saremo pronti e maturi a considerare Anzio Casa Nostra?”



Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi