Nettuno, la città è divisa sull’arrivo del Circo - L'Eco Del Litorale | Notizie online








copertina

Nettuno, la città è divisa sull’arrivo del Circo

Nettuno, come tutti gli anni arriva il circo in città. Protagonisti gli animali provenienti da ogni parte del mondo, per esibirsi per il pubblico pagante. Acclamati da adulti e bambini, ansiosi di vedere animali feroci o particolari esemplari saltellare o dimenarsi, come gli è stato insegnato. Una storia quella della scuola circense, che comincia in epoca romana ed arriva ai giorni nostri, quasi immutata. C’è sempre un animale da addestrare duramente e qualcuno pronto a pagare, per vederlo. Ma vediamo a Nettuno cosa succede, un’animalista Francesca Riggi, ha sollevato la questione sui controlli igienico sanitari del circo arrivato a Nettuno su un post Fb, che ha generato centinaia di commenti, dove si è proposto un sit in di protesta. I circhi che arrivano in città vengono ospitati sempre in un terreno vicino il cimitero Americano.

Riportiamo alcuni commenti, tra i contrari ed i favorevoli:

Mario Eufemi:

“Questo era un punto del programma di CasaPound Italia alle amministrative di Nettuno di quest anno, speriamo che l’attuale amministrazione faccia buon uso delle nostre ricerche: Uno dei punti del nostro programma prevede il contrasto ‘all’attendamento’ sul territorio di Nettuno dei circhi con animali. Negli anni abbiamo più volte manifestato in tal senso, raccogliendo il supporto di altri cittadini esterni a CasaPound Italia. Ci sono stati sit-in e petizioni presentate alle amministrazioni che si sono succedute ma nessuna di esse ha mai preso posizione contro questa forma di divertimento che reputiamo crudele verso gli animali e non etica soprattutto nei confronti del pubblico minorenne.Emetteremo un’ordinanza che vieti l’attendamento di circhi con animali e, qualora gli organi giudiziari (TAR) a cui i circensi dovessero appellarsi dovessero imporci di tornare sui nostri passi, procederemo comunque (finalmente) a controlli amministrativi su ogni singolo manifesto e su ogni operazione di pubblicizzazione degli ‘eventi’, comprese le indicazioni tramite frecce (sanzionabili ai sensi del comma 8 dell’articolo 38 del Codice della Strada) e sull’idoneità degli impianti idrici e fognari dei siti a convogliare regolarmente nella rete deiezioni e liquami.Nettuno non sarà più una ‘città amica’ per i circhi con animali!”

Eleonora Rena:

“Per chi vuole maggiori info e per chi volesse anche partecipare, stiamo organizzando una protesta PACIFICA proprio davanti al circo.”

Gaetana Ferrazzano:

“Ma che problemi avete…per legge ci vanno tutti i controlli di competenza da soli. Siete rimasti nell’anno del cucco. In più se non vi piace il circo non andate. Che protesta dovete fare. Per cosa? Quale è il vostro intento? Aprite le vostre menti, prima di giudicare un mondo diverso e chiudete sti social che creano solo odio.”

​Voi come la pensate? 



Top