Controlli a tappeto della polizia locale ad Anzio ed Ardea - L'Eco Del Litorale | Notizie online








anzio

Controlli a tappeto della polizia locale ad Anzio ed Ardea

Si è svolta oggi un’attività di controllo congiunta tra i comuni di Anzio ed Ardea predisposta dal comandante Sergio Ierace, nelle due città a garanzia della sicurezza del turismo balneare. La Polizia Locale di Anzio ha eseguito un’ attività con la “Associazione Anzio Salvamento Nettuno” sulla spiaggia alle Grotte di Nerone per il controllo dell’ordinanza del Sindaco Candido De Angelis a tutela del sito archeologico, dove proprio ieri è stato sorpreso un uomo a fare delle opere abusive sugli scogli, per le quali è stato sanzionato. Inoltre sono intervenuti in ausilio dei VVF per il crollo di alcuni cornicioni su Via Gramsci e per un incendio su Via Nettunense. Ad Ardea, invece gli operatori della locale, hanno svolto le loro attività sulle strade che costeggiano gli stabilimenti balneari, congiuntamente all’Associazione “Guardie Ambientali Nazionali” per il controllo della sosta selvaggia, fenomeno fortemente contrastato dalla Giunta Savarese. Inoltre hanno proceduto al controllo degli oltre 30 banchi, del mercato di via Firenze. Proseguono infine le indagini, circa il rinvenimento delle carte di credito risultate poi oggetto di furto. 

La nota del Dirigente Ierace:

“Ringrazio le associazioni che immediatamente si sono messe a disposizione nei due comuni per far fronte alle diverse problematiche che in questi mesi estivi, interessano i due comandi da me guidati. Grazie alla loro presenza riusciamo a far fronte alla carenza di organico che interessa le Polizie Locali da me condotte. L’impegno dei miei uomini e donne è indubitabile, sono ogni giorno sulle strade cittadine in risposta alle diverse richieste che giungono nei due comandi. Siamo pochi ma i numeri non mancano. Nella sola giornata di ieri tra Anzio ed Ardea sono stati elevati diverse centinaia di verbali e proseguirà ancora l’impegno sul territorio, cosciente delle carenze di organico, che nulla hanno però a che fare con il duro lavoro svolto dai dipendenti dei due comandi, che ce la mettono tutta per far fronte alle diverse necessità.”





Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi