Lettera della famiglia della 17enne morta improvvisamente ad Ardea - L'Eco Del Litorale | Notizie online








ardea

Lettera della famiglia della 17enne morta improvvisamente ad Ardea

Il 18 maggio ad Ardea, è deceduta una ragazza di 17 anni di nome Debora. La giovane dopo aver passato il pomeriggio con il padre è rincasata e si è chiusa in bagno, dove è stato trovata morta. Il genitore, dopo aver bussato senza ottenere risposta, ha forzato la porta,  temendo il peggio ed ha trovata sua figlia riversa sul pavimento con gli occhi che guardavano il soffitto, ormai priva di vita. Vani i tentativi di rianimarla. Debora come molti suoi coetanei  fumava qualche sigaretta e ogni tanto faceva di qualche tiro di hashish di nascosto, così almeno sembrerebbe  dalle prime ricostruzioni. Le cause che le hanno stroncato la vita ad oggi non sono chiare. Gli esami tossicologici non sono ancora arrivati e dall’autopsia si è esclusa la morte violenta. È morta per arresto cardiocircolatorio, causato da cosa? Inoltre sono insistenti le voci ad Ardea riguardanti altri giovani colti da una sintomatologia simile, a quella che ha condotto Debora alla morte. Causati da cosa?

Sono tutte domande che ad oggi attendono una risposta.

Pubblichiamo qui di seguito la commovente lettera di ringraziamento e di monito per i giovani, della sua famiglia:

“La madre, il padre, la sorella ed i parenti tutti vogliono comunicare un grande e sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato con la raccolta fondi e che che hanno espresso affetto e vicinanza e cordoglio in questa triste vicenda, a seguito della prematura scomparsa della Piccola amata Debora, avvenuta il 18 maggio 2019. Con la speranza che i rapporti ed il colloquio dei ragazzi con le famiglie e con gli amici veri siano sempre chiari e completi, rassegnando qualsiasi problema o difficoltà possa attraversare in qualsiasi modo e momento la vostra vita.. sempre. Preferibile sentire una sgridata dei genitori da vivi piuttosto che trovarsi nella situazione di non sentire mai più nulla. Per ognuno che va via si perde un infinitesimo pezzetto della nostra anima; Quindi ogni essere vivente va protetto e questa vita miracolosa va vissuta intensamente all’insegna dell’amore Forza che permea di mantiene in funzione l’intero universo. Debora, come noi ha sicuramente gradito le vostre preghiere e la vostra dimostrazione di affetto. Grazie di cuore è un abbraccio a voi tutti”

La redazione si stringe intorno alla famiglia della giovane Debora e porge le più sentite.

 







Top