Nettuno, i rottweiler che hanno azzannato la ragazza erano senza microchip. Due sono cuccioli - L'Eco Del Litorale | Notizie online








copertina

Nettuno, i rottweiler che hanno azzannato la ragazza erano senza microchip. Due sono cuccioli

È fuori pericolo la ragazza che nella sua abitazione di Nettuno, è stata azzannata dai 4 rottweiler del padre. Trasferita all’ospedale Gemelli di Roma, ha delle lacerazioni profonde provocate dai morsi, all’orecchio, al volto alla testa e alle braccia, per le quali dovrà essere sottoposta ad un intervento chirurgico. Cosa abbia scatenato la furia dei 4 rottweiler, è ancora al vaglio della polizia, di certo è che i cani due adulti maschio e femmina con i loro due cuccioli di 18 mesi, erano senza microchip. Per il momento sono stati chiusi nel canile di Pomezia in attesa di giudizio, da parte delle autorità competenti. È stato uno dei cuccioli il maschio ad attaccare e gli altri lo hanno seguito facendo branco. Cercheremo di capire in questi giorni,  quale sarà la sorte di questi animali. Nel frattempo il padre della ragazza è indagato e dovrà rispondere della mancata registrazione dei cani e dell’incauta custodia che ha messo in pericolo di vita di sua figlia.

Foto del canile di Pomezia



Top