"Gelato Festival All Stars", da Roma e Fiumicino tre gelatieri a Firenze con i top chef mondiali - L'Eco Del Litorale | Notizie online








cucina

“Gelato Festival All Stars”, da Roma e Fiumicino tre gelatieri a Firenze con i top chef mondiali

Alla sfida che vale un posto alla finale dei Gelato Festival World Masters anche Eugenio Morrone (Il Cannolo Siciliano, Roma), Francesco Mastroianni (Il Cantagalli, Roma) e Vincenzo Lenci (Bae della Darsena, Fiumicino)

Ci sono anche tre gelatieri di Roma e Fiumicino, nel team dei 16 migliori gelatieri del mondo che si confronteranno a Firenze per una sfida senza precedenti, una competizione all’ultima coppetta: alla “ALL STARS” del GELATO FESTIVAL 2018, il più importante evento dell’anno nel campo del gelato artigianale organizzato in collaborazione con Carpigiani e Sigep – Italian Exhibition Group. Pronti a sfidarsi a colpi di paletta:

Eugenio Morrone della Gelateria “Il Cannolo Siciliano” di Roma. Calabrese di origine ma ormai romano d’adozione, Eugenio Morrone approda alla All Stars di settembre come vincitore del Gelato Festival 2016, con il suo sorbetto “Mandarino tardivo”, un gelato al gusto di mandarino con zenzero e menta piperita che dopo l’exploit europeo è diventato un must nelle gelaterie “Il cannolo siciliano”;

Francesco Mastroianni della Gelateria “Il Cantagalli” di Roma. Con il suo gusto “Cuore di Brontolo” – con puro pistacchio di Bronte senza aggiunta di coloranti, emulsionanti e grassi animali – era salito sul podio del Gelato Festival 2014, e a distanza di quattro anni il gelatiere calabrese Francesco Mastroianni prova a conquistare l’accesso alla finale dei Gelato Festival World Masters;

Vincenzo Lenci del “Bar della Darsena” di Fiumicino. Vicecampione europeo in carica grazie al suo gusto “About… strawberry and red pepper” in cui fragola e peperone rosso costruiscono un mix di sapori inedito, inconsueto ma di sicuro appeal. In fondo, la sperimentazione non è affatto un tabù, per il gelatiere cresciuto nello storico locale di famiglia.

si cimenteranno anche i gelatieri Guido Cortese della gelateria “U Magu” di Pietra Ligure (Savona), Gabriele Scarponi di “Ara Macao” ad Albisola Superiore (Savona) e Marco Venturino dei “Giardini di Marzo” di Varazze (Savona). I tre si sono qualificati alla gara – che darà accesso alla finalissima del Gelato Festival World Masters 2021 – essendo saliti sul podio in una delle precedenti edizioni del Gelato Festival, dal 2011 in poi. In particolare, con il suo sorbetto “Limone e basilico” Venturino si è classificato secondo nel 2015, così come Cortese l’anno seguente con il suo “Pinolo alla ligure” mentre Scarponi nel 2016 è arrivato terzo con il suo “Tropical Basil”.

L’appuntamento è a Firenze DA VENERDI’ 14 A DOMENICA 16 SETTEMBRE (orario 12-20), nello splendido scenario offerto dal Piazzale Michelangelo di Firenze: per fiorentini e turisti un’occasione unica per scoprire i segreti del mondo del gelato fra assaggi, iniziative a tema e laboratori didattici allestiti nei tre grandi food truck da 13 metri (incluso il “Buontalenti” che rappresenta il più grande laboratorio mobile di produzione di gelato al mondo e il “Ruggeri” allestito con le vetrine gelato più innovative firmate ifi) in uno dei luoghi più suggestivi e

fotografati al mondo, con vista mozzafiato sulla città. Un biglietto da 10 euro (ridotto per i bimbi sotto il metro), disponibile anche in prevendita sul sito della manifestazione (www.gelatofestival.it/biglietto), darà diritto all’assaggio di tutti i gelati in gara, più quelli degli sponsor (incluso Cookies The Original® e la versione Black) e alla partecipazione alle attività del villaggio.

Una vera e propria sfida tra le stelle del gelato artigianale italiano dunque, con la presenza dei vincitori del Gelato Festival dall’edizione 2011 ad oggi. Artigiani i cui nomi sono ben noti a chi conosce il mondo della gelateria artigianale d’eccellenza, ognuno dei quali si è saputo imporre grazie a un mix tra l’alta qualità delle materie prime, un’ottima padronanza della tecnica e grande fantasia nell’elaborare gli accostamenti più azzeccati. Nei giorni del festival – ed è un’altra novità assoluta – gli stessi gelatieri saranno poi chiamati a cimentarsi con due prove speciali: grazie alle partnership col Birrificio Angelo Poretti, gli chef dovranno realizzare un gusto inedito utilizzando tre diverse birre dell’azienda di Varese, che sarà valutato da una giuria tecnica.

La kermesse è realizzata con la partecipazione di importanti aziende della filiera del gelato come Ifi (leader nel campo di arredi, vetrine e banchi frigo), Mec3 (leader nel settore degli ingredienti per la gelateria artigianale e fornitore ufficiale dei prodotti in gara) presente con il silver sponsor Cookies The Original®, Cartoprint (leader nel settore del packaging alimentare, gruppo Seda), Hiber, Weker, Mondo Convenienza, Zucchero&Co, Solochef.it con le sue divise griffate, Publiacqua e Coop Firenze (fornitore ufficiale di latte e panna freschi), più Citysightseeing e Moovit. Sul fronte media invece sono presenti Punto IT, TuttoGelato e la musica della radio ufficiale, l’emittente Rds – Radio Dimensione Suono più il “gladiatore” Ignazio Failla, vocalist e presentatore, che intratterranno i visitatori. Spazio poi alla solidarietà: grazie alla partnership con la Fondazione Ant – che avrà un suo stand dedicato – versando 2 euro si potrà ricevere la bag del Gelato Festival e contribuire alle attività della Fondazione per l’assistenza gratuita ai malati oncologici.

Il vincitore della “All Stars” fiorentina sarà il primo a qualificarsi per la finalissima dei Gelato Festival World Masters 2021, la sfida per i migliori gelatieri artigianali del pianeta, un percorso con centinaia di prove in quattro anni su cinque continenti, con giurie tecniche e popolari per aggiudicarsi il titolo di campione mondiale. Non solo il principale torneo internazionale di categoria, ma un progetto di posizionamento strategico del gelato artigianale e di tutta la filiera, con l’obiettivo di coinvolgere nella sfida 5.000 chef gelatieri da tutto il mondo e generare un +15% di indotto per il settore, con un media value globale per il made in Italy stimato in 50 milioni di euro.

Il Gelato Festival ha debuttato a Firenze nel 2010 ispirandosi all’ideazione della prima ricetta di gelato per mano del poliedrico architetto Bernardo Buontalenti nel 1559. Da allora la manifestazione ha allargato i propri confini espandendosi prima nel resto d’Italia, poi in Europa e – dal 2017 – anche negli Stati Uniti, con un totale di 64 Festival realizzati, prima di abbracciare tutto il pianeta col campionato mondiale dei Gelato Festival World Masters 2021.

Info: www.gelatofestival.it FB: https://www.facebook.com/gelatofestival/







Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi