Regione Lazio

” CAMMINI… IN CAMMINO ” da realizzarsi nell’ambito del progetto UNPLI ” Cammini Italiani “

 

Il giorno 19/1 u.s. presso la sede della Proloco di Cori si è tenuta la seconda riunione indetta dalla ProLoco “Città di Anzio” avente come argomento la condivisione delle azioni necessarie alla realizzazione del progetto “Cammino della Transumanza Anzio-Jenne”, da realizzarsi nell’ambito del progetto UNPLI “Cammini Italiani”

Alla riunione, erano presenti logo unpli logo proloco di anzioper il Comitato Via Francigena del Sud il Presidente Sig.Marco Aguiari, la Vicepresidente Sig.ra Enzina Scarnicchia  e la Sig.ra Chiara Lemma,  per l’Associazione “Alla scoperta degli Antichi Sentieri” di Cisterna di Latina la Presidente Sig.ra Paola Maroncelli, per la ProLoco di Cori il Presidente Sig. Tommaso DUCCI, per la Proloco di Cisterna di Latina il Sig. Ettore STERPETTI, per l’Associazione “L.U.P.A.” e “La Voce di Falasche onlus” il Sig. Antonio Volpi, per la Pro Loco “Città di Anzio” il Consigliere Franco Salomoni, il Consigliere Francesco Pollastrini e la Volontaria del Servizio Civile Francesca Pellegrino.

Marco Aguiari comunica che nei prossimi giorni, ma comunque a brevissima scadenza, verrà approvata, presso la Regione Lazio, una norma per il riconoscimento e accatastamento ufficiale di tutti i Cammini/ Sentieri già presenti su Mappe e Cartografia esistenti. Inoltre, in vista di un possibile inserimento del progettato Cammino della Transumanza nell’elenco dei Cammini Storici, ritiene di fondamentale importanza la costituzione di un Comitato Promotore, per il sostegno della richiesta, composto dal maggior numero possibile di Associazioni territoriali ed Enti Pubblici interessati e/o coinvolti nel progetto.

L’eventuale iscrizione nell’elenco dei Cammini storici richiede però la raccolta della maggior quantità possibile di notizie storiche relative all’effettiva utilizzazione, nel corso dei secoli, di sentieri e camminamenti che verranno inclusi nel percorso del Cammino.

Considerando poi il fatto che, nei territori coinvolti, la transumanza rappresentò per secoli un’importante fonte di finanziamento di governi e proprietari terrieri, la ricerca storico/documentale dovrà essere condotta sia in archivi pubblici che privati di grandi famiglie latifondiste per ricavare notizie che facciano risalire, quanto più possibile nel tempo, l’utilizzo dei Sentieri identificati quali Percorsi di Transumanza.

Un’importante lavoro preliminare sarà quello di identificare sulle mappe esistenti tutti quegli elementi (fontanili, abbeveratoi, vecchie stazioni di dazio, ecc.) che possano aiutare la definizione, il più accurata possibile, del Percorso Storico, con ulteriore identificazione di percorsi alternativi nel caso in cui alterazioni ambientali recenti ostacolino il Percorso Storico.

Sulla scorta di quanto sopra, tutti i presenti si suddividono alcuni compiti, in vista della prossima riunione.

Franco Salomoni provvederà ad acquistare eventuali  mappe aggiuntive di Giulianello     (IGM 388/2) e di Cisterna (IGM 404) e farne fare gli ingrandimenti per renderle più facilmente  leggibili.

Antonio Volpi metterà a disposizione quanto più materiale storico possibile già in suo possesso e collaborerà con Franco Salomoni per la evidenziazione sulle mappe degli elementi ambientali come sopra specificato.

Le seguenti azioni saranno volte al reperimento di notizie storiche:

  • Chiara Lemma farà ricerche accademiche
  • Paola Maroncelli farà ricerche presso l’Archivio Storico di Latina
  • Ettore Sterpetti contatterà le associazioni dei Butteri di Cisterna
  • Enzina Scarnicchia contatterà l’archivista del comune di Cori

La Pro Loco “Città di Anzio” si farà parte dirigente presso tutti gli enti, eventualmente interessati (Pro Loco, Comuni, ecc.),  per l’istituzione  del Comitato Promotore.

 

Articoli correlati

Back to top button
Notizie anzio, nettuno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: